Covid 19 a Cernusco, Zacchetti: «Non farsi prendere dal panico»

Positivi un residente a Cernusco e un dipendente di una società che ha lavorato in Municipio

Il Covid-19 è arrivato anche a Cernusco sul Naviglio. A comunicarlo è stato direttamente il sindaco Ermanno Zacchetti dopo aver ricevuto notizie da ATS. Il Primo Cittadino invita tutti a mantenere la calma, a non farsi prendere dal panico e a non rischiare di diffonderlo con notizie false e non corrette.

No Banner to display

I casi di Coronavirus

Ad oggi un solo cernuschese è risultato positivo al Covid-19, che da giorni ha messo in allarme tutta Italia e la Lombardia in particolare. Per questo motivo l’autorità sanitaria non ha per ora comunicato misure particolari da attuare in città.

Un secondo caso di Coronavirus, invece, non riguarda un cittadino di Cernusco, ma un dipendente di un’azienda che ha lavorato in Municipio nei giorni scorsi. La notizia del contagio è arrivata direttamente dalla società che ha fatto sapere che il suo dipendente – ricoverato per una malattia respiratoria – è poi risultato positivo al Covid.

Zacchetti: «Non farsi prendere dal panico»

«Rispetto a quanto si sta verificando in tutta la Regione, eravamo pronti all’eventualità di dover affrontare una situazione come quella che ora ci ha sta interessando direttamente – ha dichiarato il sindaco – Sento perciò di rassicurare la mia comunità poiché ho estrema fiducia nelle autorità superiori, sanitarie e prefettizie, come anche dei dipendenti comunali che si stanno occupando della questione. Invito tutti a non farsi prendere dal panico e non diffondere notizie false o non corrette».

Il ruolo di ogni Sindaco in questo momento così complicato – ha sottolineato Zacchetti – è quello di tutelare i cittadini richiamando ciascuno al rispetto delle indicazioni sanitarie e di abitudini di vita volti ad arginare il virus, oltre che veicolare le corrette notizie e non ingenerare paure ulteriori: spero che la nostra città e i nostri cittadini, soprattutto se ricoprono ruoli istituzionali – ha concluso -, siano con me nel tutelare tutti, senza lasciare indietro nessuno».