Avis Cernusco lancia una raccolta fondi per la rianimazione dell’Ospedale Uboldo

La campagna, denominata CernuscoRianima, ha già trovato il supporto anche di alcune realtà locali

Due postazioni letto attrezzate per la rianimazione del valore di 90.000 €. Questo l’obiettivo della raccolta fondi lanciata dalla sezione di Cernusco di Avis e destinata a potenziare i reparti di terapia intensiva dell’Ospedale Uboldo di Cernusco sul Naviglio, che nelle ultime settimane sta facendo tutto il possibile per combattere in prima linea contro il coronavirus.

CernuscoRianima

La campagna di raccolta fondi – denominata CernuscoRianima – ha subito trovato il supporto di molte realtà locali – come Costantes, Fondazione SMS, Cooperativa Lombarda di Cernusco – che hanno già offerto il proprio contribuito economico.

La campagna è stata concordata con la direzione dell’Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Melegnano e della Martesana che gestisce anche la struttura ospedaliera di Cernusco.

«Ho accolto immediatamente con favore la proposta di Avis Cernusco di sostenere la rianimazione dell’Ospedale Uboldo con una raccolta fondi – ha commentato ​Angelo Cordone​, Direttore Generale dell’​ASST Melegnano e della Martesana – e sono convinto che i cittadini sapranno apprezzarne finalità e metodi, rispondendo generosamente come sin dalle prime ore hanno fatto importanti realtà imprenditoriali, cooperative e sociali».

La grande generosità dei donatori

Nonostante l’emergenza, già nelle scorse settimane i donatori di sangue di Cernusco erano accorsi in massa alle strutture Avis, così da permettere all’Ospedale Uboldo di non andare in carenza in sangue.

La loro solidarietà però non si è fermata. In meno di 24 ore dall’inizio della campagna – lanciata martedì 24 marzo – è stato raccolto già oltre il 30% della somma prefissata di 90.000 €.

«I donatori di sangue di Cernusco in queste settimane hanno consentito all’ospedale Uboldo, con le loro donazioni, di non andare in carenza di sangue», ha dichiarato il Presidente di Avis Cernusco ​Carlo Assi. «Adesso gli Avisini hanno deciso di fare un passo in più: aiutare il nostro ospedale a fronteggiare l’emergenza Coronavirus. Abbiamo contattato l’azienda ospedaliera e abbiamo capito che la necessità più urgente al momento è quella di attrezzare posti in rianimazione che possono fare la differenza per molte persone. Questa è la nostra risposta».

Come donare

I fondi verranno raccolti su un conto corrente dedicato e, una volta raggiunto l’obiettivo di 90.000 €, saranno versati immediatamente ad ASST Melegnano e Martesana, che acquisterà due postazioni letto attrezzate per la rianimazione dell’Ospedale Uboldo a Cernusco.

Per contribuire alla raccolta fondi di Avis Cernusco, clicca qui.