La 1000 Miglia farà tappa a Cernusco sul Naviglio

La più importante gara al mondo con auto storiche arriverà in città il 16 maggio 2020 dopo aver attraversato mezza Italia

Da destra Ermanno Zacchetti (sindaco di Cernusco), Emilio Del Bono (sindaco di Brescia) e Federico Pizzarotti (sindaco di Parma)

Cernusco si appresta ad essere tappa della trentottesima edizione della 1000 Miglia, la più importante gara di regolarità al mondo per auto d’epoca (sono 400), e rievocazione della storica corsa disputata dal 1927 al 1957.

Questo importante traguardo arriva proprio nell’anno in cui Cernusco sul Naviglio sarà Città Europea dello Sport e questa, hanno spiegato il sindaco  Ermanno Zacchetti e l’assessore allo Sport Grazia Maria Vanni, non è una coincidenza: «E’ per noi emozionante e allo stesso tempo motivo di orgoglio poter essere città di tappa di un evento internazionale di così ampio respiro – hanno spiegato -. Il riconoscimento di Città Europea dello Sport per l’anno 2020 – hanno proseguito – ci sta permettendo di attrarre sul nostro territorio grandi eventi come questo che ci consentiranno di far conoscere la nostra Città ben oltre i suoi confini».

IL PERCORSO

La gara partirà da Brescia il 13 maggio 2020 e farà tappa a Cernusco il 16 dello stesso mese, ultimo giorno di gara. Durante i quattro giorni le auto storiche attraverseranno una porzione rilevante d’Italia, dal Garda alla costa adriatica, dalla Toscana fino al Lazio. Momento scenograficamente importante della manifestazione sarà la sfilata delle 400 auto d’epoca a Roma, lungo via Veneto.

Tappa simbolica è sicuramente Amatrice, borgo colpito dal terremoto nel 2016, dove le auto sfileranno il secondo giorno di gara, proprio appena prima di arrivare nella Capitale.

ERMANNO ZACCHETTI : «ESPERIENZA STRAORDINARIA»

Ermanno Zacchetti vede questa opportunità come un’occasione per mettere Cernusco sul Naviglio in vetrina e farla conoscere ancora di più in ambito internazionale.

«Sarà per la nostra Città un’esperienza straordinaria, e per questo ringraziamo gli organizzatori e chi a livello locale ha lavorato con noi per poter realizzare questo importante traguardo – ha detto il Sindaco Ermanno Zacchetti -. Il passaggio della 1000Miglia – ha proseguito – ci permetterà di ammirare da vicino 400 autovetture d’epoca del più grande museo viaggiante del Mondo, accogliere equipaggi provenienti per il 70% dall’estero, venire a contatto con 500 giornalisti che potranno raccontare la nostra città. Villa Alari e Villa Greppi, il nostro centro storico e il Parco dei Germani – ha sottolineato – saranno affascinanti scenografie di una corsa leggendaria, che oggi ha anche annunciato la candidatura a patrimonio immateriale dell’Unesco per il 2022, vera e propria vetrina per la promozione del nostro territorio e del nostro patrimonio culturale a livello internazionale»