Melzo: marocchino quarantenne passa dai domiciliari a San Vittore

L'uomo ha più volte violato i domiciliari incontrando senza autorizzazione diverse persone

Un Marocchino 40enne domiciliato a Melzo e ai domiciliari per essere stato arrestato in flagranza di reato per spaccio di stupefacenti, da qualche settimana violava le prescrizioni imposte. Usciva di casa e intratteneva rapporti, non autorizzati, con diverse persone.

A notarlo sono stati i Carabinieri della locale stazione che hanno segnalato il fatto alla Corte d’Appello di Milano che ha  deciso di aggravare la misura cautelare. È così che nella mattinata di oggi, giovedì primo agosto, il 40enne marocchino è stato tradotto, in regime di custodia cautelare, presso il carcere di San Vittore.