Nidi gratis, Segrate aderisce alla convenzione di Regione Lombardia

Una misura di sostegno alle famiglie vulnerabili a cui il Comune ha scelto di continuare a partecipare

Immagine di

Come già negli anni scorsi, il comune di Segrate ha scelto di aderire a Nidi gratis, la facilitazione all’accesso ai servizi della prima infanzia promossa da Regione Lombardia.

LA MISURA

Per l’anno educativo 2019-2020, quindi, le famiglie ammesse alla frequenza nei nidi comunali e convenzionati del territorio potranno presentare domanda sul portale della Regione, per richiedere di usufruire del contributo, secondo le indicazioni che verranno trasmesse dall’Ufficio Nidi. Le domande potranno essere presentate a partire da settembre.

GLI OBIETTIVI

L’obiettivo è quello di favorire l’accesso dei nuclei familiari alla rete dei servizi socioeducativi, sostenendo le famiglie in condizione di vulnerabilità economica e sociale, rispondendo ai bisogni di conciliazione vita-lavoro e favorendo la permanenza, l’inserimento e il re-inserimento nel mercato del lavoro, in particolare delle madri.
Altro intento è quello di azzerare la retta dovuta dai genitori per la frequenza dei figli presso nidi e micro-nidi pubblici o nidi e micro-nidi privati, con posti acquistati in convenzione dai Comuni ammessi alla Misura.