Bussero, gli ospiti della casa famiglia Sodalitas sfilano in abiti d’epoca

La struttura ha festeggiato i suoi primi 15 anni con abiti antichi e danze popolari

Un pomeriggio dedicato al fascino delle epoche antiche quello vissuto domenica 9 giugno da residenti, familiari e operatori della casa famiglia di Bussero gestita dal Gruppo Fondazione Mantovani Sodalitas: in occasione del quindicesimo anniversario della fondazione della struttura socio sanitaria, è stata infatti organizzata una sfilata d’abiti davvero suggestiva, accompagnata da danze ispirate ai balli popolari.

LA FILOSOFIA DELLA CASA FAMIGLIA

«La scelta di festeggiare in questo modo l’anniversario di apertura della Casa Famiglia parte proprio da quello che le danze folkloristiche rappresentano – ha spiegato la coordinatrice della casa famiglia Simona Colombo – ovvero la festa, il divertimento e la piacevolezza dello stare insieme. Il nostro Progetto Vita, la filosofia stessa di Fondazione Mantovani Sodalitas è quella di porre come una priorità l’apertura al territorio della nostra struttura, tale da diventare un luogo pienamente integrato con la comunità circostante, così che per i nostri residenti diventi più facile superare la solitudine e il distacco dal proprio habitat famigliare».

GRANDE PARTECIPAZIONE

In passerella i protagonisti sono stati ancora una volta i residenti, tra i quali la signora Esterina Linguiti,che all’età di 99 anni ha dimostrato tutto il suo contagioso entusiasmo. Accanto a loro parenti, volontari, operatori e amici della casa famiglia, che a loro volta hanno preso parte all’applaudita kermesse alla quale hanno assistito oltre duecento persone.

«Ancora una volta – ha concluso la coordinatrice di Bussero – è stato un successo dovuto al ‘gioco di squadra’. Un risultato raggiunto, infatti, grazie alla partecipazione di tante realtà locali: commercianti e associazioni che da tempo collaborano con la nostra struttura a conferma di quanto la nostra Casa Famiglia sia parte integrante di questa comunità».