Segrate, approvata convenzione per Milano4You: la “nuova” Boffalora è realtà

In arrivo il nuovo quartiere digitale, dedicato alle nuove tecnologie in ambito di comunicazione, mobilità ed efficienza energetica

Rendering del progetto Milano4You

La prima “città intelligente” d’Italia è ormai realtà, e sarà a Segrate, precisamente nel quartiere della Boffalora: nel pomeriggio di ieri – 26 marzo -, è infatti stata stipulata la Convenzione Urbanistica tra Comune di Segrate, Vegagest SGR SPA e RED SRL, per lo sviluppo del progetto Milano4You.

No Banner to display

SMART DISTRICT: COS’È ESATTAMENTE

Si tratterà di un progetto urbanistico che renderà Segrate punto di riferimento nell’ambito delle nuove tecnologie. Il digitale verrà impiegato a favore della sostenibilità ambientale, permettendo una vera e propria rivoluzione immobiliare.
Condomini, social housing, car sharing, un centro culturale, una residenza per anziani e un parco: l’area non mancherà di alcun servizio, e vedrà la sperimentazione di nuovi sistemi tecnologici a disponibilità dell’ambiente e delle tasche dei cittadini, impiegati nell’ambito dell’illuminazione pubblica, del servizio idrico, della sanità e molto altro. Far bene all’ambiente risparmiando, insomma, grazie alle fonti di energia rinnovabile messe in campo grazie alla collaborazione con il Politecnico di Milano.

Il progetto si avvarrà – nella fase di progettazione e di realizzazione della collaborazione – di partner tecnologici e industriali internazionali, e mira a creare un nuovo standard di sviluppo immobiliare sostenibile, connesso e ispirato ai più avanzati principi dell’economia circolare.

UNA NUOVA BOFFALORA, FINALMENTE

L’area prescelta per la neonata città digitale è quella della Boffalora, al confine con Pioltello e Vimodrone, nata nei primi anni 2000 dal desiderio di rinnovare un’area ex agricola. Nonostante le buone intenzioni, però, il progetto non è mai stato concluso, relegando un centinaio di famiglie a un quartiere privo di servizi, che da anni sente il bisogno di una riprogettazione del territorio. I residenti, che tra allagamenti e problematiche varie hanno visto l’idea di Milano4You andare in stallo nella primavera del 2018 per questioni bancarie, ora, nonostante lo scetticismo iniziale verso un progetto così rivoluzionario, vedono il futuro del loro quartiere davvero luminoso.

LA CONVENZIONE URBANISTICA

Ma torniamo alla novità di ieri, la stipula della Convenzione Urbanistica, ovvero il contratto attraverso il quale amministrazione pubblica e soggetto privato si accordano su un programma di attività – appunto – urbanistiche.

Angelo Turi, legale rappresentante di RED Srl, ha voluto ringraziare tutti i soggetti intervenuti per permettere la realizzazione di questo grande progetto: «La stipula della Convenzione Urbanistica è un passaggio fondamentale per lo sviluppo del progetto Milano4You, a cui stiamo lavorando oramai da oltre quattro anni e che ha di recente avuto un decisivo impulso dall’ingresso di Arrow Global e di Europa Investimenti nel capitale del Fondo Aster, il fondo immobiliare proprietario dell’area. Un particolare ringraziamento va a Willis Towers Watson, che ci ha supportato con grande professionalità nella ricerca delle garanzie fideiussorie previste dalla Convenzione, e ad Axa Assicurazioni che, credendo nell’innovatività e bontà del progetto, ci ha concretamente manifestato grande fiducia. Da ultimo desidero ringraziare in particolare, oltre all’amministrazione comunale in tutte le sue componenti, tutti i condomini che in questi anni hanno avuto enormi disagi e che, tuttavia, ci hanno sempre supportato: da domani lavoreremo con serietà ed entusiasmo per meritarci concretamente la loro fiducia».

Non resta che aspettare di vedere il progetto realizzato.