Cassina: approvato l’ultimo bilancio dell’amministrazione Mandelli

La giunta di centrosinistra ha approvato il bilancio di previsione 2019-2021. Voto contrario di tutte le opposizioni. Medei:«Bilancio Fantasioso»

L’ultimo passaggio rilevante dell’amministrazione Mandelli è passato indolore. Martedì 19 marzo è stato infatti approvato il bilancio di previsione 2019-2021. La maggioranza, formata da Partito Democratico e Cassina Domani, vota a favore, l’opposizione vota compatta contro. Medei, Comitato Civico Cassina, il più duro.

BILANCIO: CONTINUITA’ E RIDUZIONE DELLE SPESE DI GESTIONE

Il Bilancio, illustrato dall’assessore Marcello Novelli, poggia le basi sui precedenti. L’aspetto che viene sottolineato con maggiore forza è la riduzione delle spese di gestione della macchina comunale, già avvenuta nei bilanci precedenti, dovuta, ad esempio, da un minore consumo di carta del palazzo comunale e da un risparmio sulla telefonia. Questo risparmio di risorse, negli esercizi precedenti, ha permesso di investire in progetti come quello sulla disabilità 0-25 anni e sulla sostituzione del software di gestione del comune.

Il bilancio, di circa 11.628.000 Euro, è in leggera crescita rispetto all’anno precedente per un aumento del gettito IRPEF dovuto, secondo l’Assessore Novelli, ad un incremento fisiologico delle retribuzioni e ad una leggera ripresa economica. L’evasione che si prevede recuperare per l’esercizio 2019 è inferiore rispetto a quella recuperata durante l’anno appena trascorso. Questo per il combinato disposto di una grande operazione di recupero già avvenuta e per la rottamazione, prevista da una legge nazionale, delle cartelle esattoriali al di sotto dei 1000 Euro.

MEDEI: «BILANCIO FANTASIOSO»

Sandro Medei, ex assessore, capogruppo di Comitato Civico Cassina e candidato Sindaco alle prossime elezioni, è il più duro tra gli esponenti della minoranza. «Il bilancio – ha detto – sarà da rifare perché la parte sugli investimenti non torna. Questo – ha proseguito – è un bilancio fantasioso e insostenibile. Ci sono- ha concluso  molti progetti d’ immagine che non rispondono ai reali bisogni dei cittadini»

Anche sul cimitero la soluzione dell’amministrazione di costruirne una nuova parte con qualche decina di colombari in più non convince il Consigliere di opposizione: «Fare solo dei colombari in più è una soluzione pilatesca»