BUSSERO
AREA VERDE DESTINATA AI CAMPER. È SCONTRO TRA PROBUS E SINDACO

immagine di repertorio

“L’Amministrazione Rusnati ruba un altro pezzo di verde ai cittadini di Bussero” così hanno commentato dalla lista ProBus all’opposizione, in merito alla delibera di giunta del 27 aprile scorso che ha destinato l’area verde vicino al cimitero (che attualmente viene utilizzata come base per il tiro con l’arco) ad una nuova rimessa per camper e roulotte.

No Banner to display

“I disagi saranno enormi e un’importante area verde sarà persa per sempre. Per accedere a quell’area gli automezzi dovranno non solo passare davanti al cimitero, ma anche attraversare un incrocio delicato come quello in prossimità dell’uscita della scuola elementare. Tutto questo senza considerare la normativa di rispetto dell’area cimiteriale  –  ha dichiarato Vito Pilato, portavoce per ProBusSiamo convinti che con un dialogo trasparente e costruttivo con i camperisti si possano trovare soluzioni migliori che rispondano ai loro bisogni rispettando quelli della comunità”. 

Ma il sindaco Curzio Rusnati prontamente risponde, affermando che: “A Bussero esistono delle aree pubbliche dedicate a servizi utili alla cittadinanza, ma l’utilizzo di queste aree può cambiare a seconda delle esigenze che si vengono a creare. In questo caso quella zona è stata individuata come adatta per una necessità concreta.”

Il sindaco ha poi ribadito che non ci sarà nessuna opera edile e che sarà premura dell’associaizone a cui verrà affidato l’appalto, non impattare l’ambiente circostante o la zona del cimitero. “Quell’area verde è già separata dal cimitero da un filare di alberi che sarà ulteriormente implementato per dividerla da esso – ha spiegato Rusnati – Non dimentichiamo poi che la presenza di un’associazione (in questo caso quella dei camperisti ndr.) sarà un ulteriore vantaggio per la cura di quella zona, per esempio attraverso l’implemento dell’illuminazione e delle telecamere, a spese dell’associazione stessa”. 

E per quanto riguarda il campo di tiro con l’arco? “Abbiamo già concordato il tutto con l’associazione di tiro con l’arco che, comunque, aveva già in programma uno spostamento per il sopraggiungere di nuove esigenze; quindi stiamo individuando una nuova area adatta per loro” ha concluso il sindaco.