CERNUSCO
IL BLUES FESTIVAL APRE A FEBBRAIO E SUGGELLA L’AMICIZIA TRA SACER E PAROLINA

Dopo due edizioni cariche di nomi di prestigio e successi che hanno valicato il confine cittadino, la terza edizione del Cernusco Blues Festival ideato dalla RSD La Parolina, apre già il 5 febbraio alle ore 19.00 all’oratorio Sacer, e lo fa suggellando con una cena-concerto, un rapporto speciale: quello tra la struttura per disabili gravi e l’oratorio appunto.

Questa splendida amicizia tra le due realtà cittadine, è iniziata tempo fa con un lungo percorso che ha visto i ragazzi di prima superiore dell’ Unità di Pastorale Giovanile cernuschese, incontrare gli ospiti della struttura una volta al mese per alcune attività, dalla merenda in Sacer preparata dai giovani, sino agli addobbi di Natale proprio in Parolina, o alla partecipazione congiunta alla Christmas Run dello scorso dicembre organizzata dalla Pro Loco: “bravissimi ed entusiasti i ragazzi a spingere le carrozzine“, ricorda Roberto Guzzi, responsabile de La Parolina.

Ora le porte dell’oratorio si spalancano per accogliere la prima serata del Cernusco Blues Festival 3° edizione, che avrà come artista niente di meno che Kyla Brox, nomination come migliore voce blues europea per due anni di fila, e Grammy Awards Blues in Inghilterra. Il momento di musica, sempre di alto livello e con musicisti quali Pablo Leoni e Danny Blomeley, sarà accompagnato da una cena preparata interamente dai ragazzi del 2002.

Tutti sono invitati -ha spiegato Don David Maria Riboldiper sciogliere le distanze e regalare ai ragazzi de La Parolina una serata bella e strana, fuori dai propri ordinari confini. Spero ci sia alta partecipazione, per condividere l’evento, per regalarci l’emozione di essere una comunità che ha le braccia larghe e ama i suoi ultimi, perchè nella logica di Gesù saranno i primi, i primi da amare, servire e con cui… gioire in una meravigliosa serata in oratorio“. Il costo del concerto-cena è di 10 euro e sino al 3 febbraio sarà possibile iscriversi chiamando il numero 02.92330490 (Segreteria Sacer) o scrivendo a segreteriaoratoricernusco@gmail.com.

Dunque il Blues Festival quest’anno parte con un triplice fuoco d’artificio: la presenza di un’artista di caratura internazionale, la grande festa d’amicizia con i ragazzi e la comunità dell’oratorio Sacer, e soprattutto la prima serata della kermesse fuori dalle mura della struttura, come accade per tutti i più grandi eventi cittadini.  “Quest’anno ricorrono anche i 20 anni di Parolina, e questo si configura come il primo di tanti appuntamenti -ha concluso Guzzi- Inutile dire che il fatto di uscire dalla struttura e aprirci alla comunità, sia un’ulteriore passo avanti nella direzione che avevamo già intrapreso con la partenza del Blues Festival tre anni fa. La voglia è di rendere parte attiva della città i nostri ospiti, fruitori di servizi sicuramente, ma anche punto da cui partono iniziative per la comunità. La serata è aperta a tutti, a chi vuole ascoltare la splendida voce di Kyla Brox, a chi vuole trascorrere una serata in compagnia, a chi vuole capire un pò di più come è possibile convivere con la grave disabilità, con chi è diverso da noi. Insomma, una serata di condivisione”.