“IL CAPPOTTO DELLA MACELLAIA”: DA AMAZON A MONDADORI, ECCO LA STORIA DI SUCCESSO DI UN MISTERIOSO PAESINO E DEI SUOI ABITANTI

Il Cappotto della macellaia
di Lilia Carlota Lorenzo
240 pagine
Mondadori Gialli e Thriller

La storia è molto gradevole, simpatica, di puro intrattenimento, ed è a tutti gli effetti un libro da leggere in vacanza, sotto l’ombrellone, nei momenti di relax in montagna, su un terrazzino affacciato sul lago, o ancora nelle giornate silenziose delle nostre città in piena estate. Quello che confeziona Lilia Carlota Lorenzo, è un romanzo corale sulle vicende di un piccolissimo paesino, Palo Santo, e dei suoi pochissimi abitanti, ognuno con peculiarità e stranezze che rendono il contesto misterioso, intrigante, e a tratti esilarante.
“All’alba del giovedì 7 ottobre 1943, in un piccolo paese della pampa argentina fu ucciso un uomo. La verità non venne mai a galla: i morti non parlano, gli assassini non si autoaccusano, l’unico testimone non parlò perché era il vero colpevole”. Eccolo l’incipit che spiega subito cos’ha sconvolto il piccolo paese di poche centinaia di anime, dove tutti vociferano, vedono, sanno e non sanno. Da qui si srotola la storia, da qui conosciamo, tra i tanti avventori, la sarta che cuce un cappotto per la figlia della macellaia, senza mai terminarlo; o la merciaia Solimana e sua sorella Marcantonia, l’immigrato greco Zotikos o ancora la telefonista che ascolta le conversazioni senza mai essere vista. La carrellata di protagonisti con piccole storie, misteri e stravaganze, a tratti può far ricordare le storie “laghè” di Andrea Vitali, ma in questo romanzo è notevole lo stile di questa autrice italiana di origini argentine, che inserisce nel suo scorrevole e accattivante testo, le atmosfere dei romanzi sudamericani di Garcia Marquez (la mente scappa a “Cronaca di una morte annunciata”).
La nota piacevole che darà una spinta agli scrittori con un romanzo nel cassetto, è che questo libro è nato attraverso il self-publishing, e dopo essere rimasto per mesi nei primi 300 libri acquistati dagli utenti su Amazon, è balzato all’attenzione della Mondadori, che lo ha pubblicato in versione ampliata facendolo uscire in tutte le librerie.
Rubrica curata da:
Clio 6