CASSINA
8 POETI, UN MAESTRO DI CERIMONIE, UNA SFIDA: ARRIVA LA LOTTA A COLPI DI POESIA

Alla Spillerai di Sant’Agata, birrificio di artigianale in quel di Cassina dè Pecchi, è in programma per lunedì 26 ottobre alle 21.30, l’ “Awanagana poetry”, lo slam più brutale dell’ Est milanese: un incontro di pugilato tra poeti. Il ring è metaforico, reale è il giudice di gara Gianmarco Tricarico, o gran cerimoniere, che regolerà l’incontro di ben 8 concorrenti.

Il Poetry Slam è una gara nella quale i poeti si sfidano a colpi di versi. Inventato nel 1987 dal poeta statunitense Marc Kelly Smith, il fenomeno si diffonde rapidamente in tutti gli Stati Uniti e in varie nazioni europee fino ad approdare nel 2003 anche in Italia. Nel 2013 nasce la LIPS – Lega Italiana Poetry Slam, una rete che organizza ogni anno un campionato nazionale riconosciuto a livello europeo. In Italia il fenomeno sta prendendo sempre più piede e definirlo di nicchia è un’approssimazione errata. Per esempio in Germania le finali nazionali di questa “disciplina” riempiono stadi interi di curiosi e appassionati del genere. Non a caso il cerimoniere Gianmarco Tricarico pensa “che questo possa accadere anche in Italia, dando voce alle giovani menti e sensibilizzando un paese che ha la necessità di ripartire dalla cultura. Nel paese di Dante, Petrarca, Leopardi, Ungaretti, Montale e Alda Merini, da sempre culla della poesia, credo ci sia ancora qualcosa da dire, da obiettare, da proporre in campo poetico”.

E Gian,arco sottolinea ancora: “E’ vero che il poetry slam riguarda un pubblico d’interessati, ma la sua vera forza sono i curiosi. La grande rivoluzione è quella di permettere al pubblico di esprimere un giudizio sulle performance dei poeti (slammers) assegnando voti da 0 a 10. Significa che la poesia è materia di tutti, poiché l’ascolto è facoltà di ognuno di noi. La poesia diventa gioco e motivo di aggregazione, e veicolata dalla voce di chi la scrive, ritorna ad essere emozione, lacrima, sorriso”.

E così il primo Awanagana Poetry Slam approderà a Cassina con un ospite di eccezione: Davide Scarty Doc Passoni, campione lombardo di Poetry slam 2015. Si sfideranno 8 poeti, e i 5 giudici scelti a caso tra il pubblico decreteranno il vincitore o la vincitrice. Il resto del pubblico potrà esultare, esprimere dissenso qualora non dovesse sentirsi rappresentato dalla giuria e avrà la possibilità di cambiare i membri votanti. Tra performance rocambolesche e poesie come non sono mai state recitate, sotto la vigile regia di un MC come Gianmarco Tricarico, si potrà riscoprire il valore di una serata passata insieme emozionandovi a “crepapelle”. Vedere per credere qui.

FRANCA ANDREONI