SEGRATE
NUOVO DEFIBRILLATORE IN CITTA’, COLLOCATO AL COMANDO DELLA POLIZIA LOCALE

In caso di arresto cardiaco non bisogna essere medici per salvare una vita, basterebbe infatti saper utilizzare il defibrillatore, uno strumento che tutti potremmo imparare a maneggiare grazie ad un semplice corso.

È proprio questo che ha convinto Tiziano Pozza, volontario segratese della protezione civile, a donare alla Polizia Locale uno di questi strumenti, che sarà collocato all’interno del comando, restando a disposizione per il soccorso di cittadini e personale.

Ogni anno in Italia si verificano 60mila casi di arresto cardiaco e un intervento tempestivo può fare la differenza fra la vita e la morte. Con questo i defibrillatori a Segrate sono diventati 5, insieme ai primi 4 donati dall’Avis locale nell’ambito del progetto “Segrate cardiosicura”, collocati al Centro Verdi, al palazzetto dello sport di via XXV Aprile, al parco sportivo Pastrengo e al centro Don Giussani, oltre che all’esterno di ciascuno dei sei plessi dell’istituto comprensivo Schwitzer.

Grazie alla collaborazione di associazioni, aziende, sponsor e singoli cittadini prosegue la copertura del territorio comunale con strumenti finalizzati a prestare interventi di primo soccorso– ha commentato l’assessore alla salute Viviana MazzeiI dati sottolineano quanto sia importante avere a disposizione il maggior numero di queste apparecchiature in luoghi strategici”.

Insegnanti, personale comunale, nonché molti cittadini hanno già seguito il corso per imparare ad utilizzare il defibrillatore, una risorsa che può rivelarsi preziosissima: ora è il turno del personale della Polizia Locale, che contribuirà a rendere Segrate una città ancora più sicura.