CERNUSCO
LO SPLENDORE DI VILLA UBOLDO APERTO AL PUBBLICO IL 26 E 27 SETTEMBRE

I gioielli di Cernusco aperti al pubblico, nel segno di Ambrogio Uboldo. A 150 anni dalla morte del nobile milanese, e in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, Cernusco ridona la possibilità di ammirare stanze e affreschi della villa ottocentesca dimora del Cavalier uboldo e attuale sede dell’ospedale.

Grazie al lavoro svolto da Comune di Cernusco e dall’Azienda Ospedaliera proprietaria della villa, sarà infatti possibile ammirare alcune tra le stanze che furono dimora di uno dei più illustri protagonisti della storia cernuschese, nonché prestigioso banchiere e consigliere dell’Accademia di Brera della Milano di metà ottocento. All’interno delle stanze, che saranno aperte dalle 10.00 alle 17.00 (senza bisogno di prenotazione) sabato 26 e domenica 27 settembre, verranno anche esposti due antichi quadri: il “ritratto di Ambrogio Uboldo”, conservato nella collezione d’arte dell’ Ospedale Maggiore di Milano (di cui l’Uboldo fu benefattore) e che non è mai stato esposto, e il quadro del 1848 raffigurante “L’armeria del nobiluomo Uboldo invasa dagli insorti milanesi per provvedersi delle armi, 19 marzo 1848”, oggi esposto al Museo del Risorgimento a Milano, che ritrae un importante avvenimento storico accaduto nella casa dell’Uboldo durante le Cinque Giornate di Milano.

Le visite saranno guidate e curate dai giovani del Liceo Classico dell’ Itsos cittadino con l’aiuto di InMartesana, l’associazione che si occupa della gestione dell’Infopoint al parco Comi. “Questa edizione delle Giornate del Patrimonio ci consentono non solo di offrire alla città il godimento degli spazi di una importante Villa i cui ambienti sono celati al grande pubblico – ha spiegato un raggiante Eugenio Comincini, sindaco di Cernusco sul Naviglio- ma anche di celebrare un illustre personaggio quale è stato il Cavaliere Ambrogio Uboldo a cui la nostra città è debitrice e che ancora oggi fruisce di beni tangibili da lui ereditati quali appunto Villa Uboldo, sede del nostro Ospedale. Rivolgo il mio personale ringraziamento –ha aggiunto– alla Conad che ha deciso con la sua sponsorizzazione di supportare questa importante iniziativa culturale e quindi di permettere a tanti cittadini di fruire della bellezza dell’arte”. 

Ma non ci sarà solo villa Uboldo nel folto programma di eventi che dal 19 settembre al 10 ottobre metteranno in mostra le bellezze di Cernusco, così come l’Assessore alla Cultura Rita Zecchini ha voluto sottolineare: “Ancora una volta abbiamo deciso di sviluppare intorno alle Giornate del Patrimonio un ricco calendario di eventi che spazieranno dalla cultura all’ arte fino alla musica –ha spiegato– In tutto saranno una decina i momenti in cui i cernuschesi potranno fruire delle antiche bellezze del nostro territorio, partecipare a concerti e ascoltare interessanti relatori. In questa scoperta li accompagneranno anche i giovani dell’indirizzo Classico dell’Itsos di Cernusco che per l’occasione si trasformeranno in vere e proprie guide turistiche. Un evento, quello che si sta per aprire, che porterà quindi a fruire di arte e cultura a 360 gradi”.

Il calendario delle iniziative, che avrà inizio sabato 19 settembre con un concerto della Sonora Orchestra di Fiati nel cortile di Villa Greppi (sede del Comune) proseguirà poi fino al 10 ottobre con diversi appuntamenti culturali e musicali.

Nella foto di copertina:  Eugenio Comincini, Rita Zecchini e Paolo Grazioli Direttore Generale dell’Azienda ospedaliera di Melegnano

MATTEO OCCHIPINTI