CARUGATE
DOTE SPORT: IL COMUNE ADERISCE E SUPPORTA LE FAMIGLIE NELL’ INOLTRO DELLA RICHIESTA ONLINE

Una riunione con le società sportive della città, ha ufficializzato l’adesione del Comune di Carugate al progetto sperimentale di Regione Lombardia per la Dote Sport, ormai adottata anche dai comuni di Cassina, Cologno, Brugherio, Gorgonzola, Vimodrone solo per citarne alcuni.

Per quanto l’idea sia di enorme rilievo per tutte le famiglie toccate dalla crisi e con figli minorenni che hanno bisogno, per il loro sviluppo psico fisico, di fare sport, è altrettanto vero che il meccanismo di accesso alla Dote Sport è piuttosto complesso e decisamente non alla portata di tutti. Sia per la Dote Sport Junior (figli tra i 6 e i 13 anni) che per la Dote Sport Teen (tra i 14 e i 17 anni), che avranno un ammontare complessivamente non superiore a 200 euro e comunque non superiore all’effettivo costo sostenuto dagli atleti, la richiesta dovrà pervenire online da parte delle famiglie che possiedono i requisiti di accesso: la residenza da almeno cinque anni in Lombardia, un ISEE inferiore ai 20.000 euro, e figli minorenni iscritti in società sportive affiliate al CONI o a Federazioni ed Enti di Promozione Sportivi

Per facilitare le famiglie nella richiesta -ha spiegato l’Assessore alla partita Felice Rigoldiabbiamo pensato ad un servizio gratuito disponibile in biblioteca dal martedì al venerdì dalle 09.30 alle 12.30 nella salta informatica. Lì degli operatori aiuteranno i genitori ad espletare i procedimenti per inoltrare la domanda“.

Nonostante questo sostegno da parte del comune, anche tutte le società coinvolte sono state invitate a sostenere le famiglie che richiederanno loro un aiuto nell’inoltro della domanda per l’accesso alla Dote Sport, che ricordiamo, ha beneficiato di un primo stanziamento regionale di 1.6 milioni di euro per questo anno sportivo, definendo un 10% delle risorse disponibili da riservare esclusivamente ai minori con disabilità