RUGBY COLOGNO
ESCE SCONFITTA MA A TESTA ALTA L’IRIDE. SEGNALI MOLTO POSITIVI

Nonostante la sconfitta, continua a testa alta il cammino dell’Iride Cologno verso l’obiettivo dichiarato di fare esperienza e accrescere l’amalgama di una squadra giovane che l’anno prossima avrà, sul lungo periodo, altri e più importanti traguardi da raggiungere.
La trasferta sul difficile campo della capolista Rugby Mantova, avrebbe potuto essere uno scoglio molto gravoso, ma il XV di coach Vinzani (15 Pagnussat, 14 Schiavone, 13 Demeco, 12 Affuso, 11 Buttiglieri, 10 Bisotti, 26 Romano, 16 Camelliti, 7 Triboi, 6 Taglietti, 5 Malnati, 4 Bonetti, 3 Soriente, 27 Crucitti, 28 Virzi), ha invece giocato una buona partita mostrando i miglioramenti che ci si aspettava sul piano dell’impegno e della concentrazione.
Una formazione che deve fare i conti con le numerose assenze, ma che al fischio di inizio con ordine e convinzione mette sotto pressione il Mantova e al 14° segna la meta del vantaggio con Romano Vito che finalizza una serie di fasi che coinvolgono la coralità della squadra.
Si distinguono il capitano Taglietti e Triboi per i numerosi placcaggi, ma è l’intero gruppo che finalmente mette in campo quello che durante la settimana i responsabili tecnici provano e riprovano.
Non si tratta ovviamente di aver raggiunto il livello che i coach Vinzani e Camelliti si aspettano e tutti vorrebbero, ma è un primo tempo giocato con la giusta aggressività contro un Mantova che gioca molto bene al largo e ha un paio di elementi  di alto  livello.
Contro una squadra cosi forte ogni errore si paga ed è cosi che al trentesimo, la veloce ala del Mantova raccoglie un pallone vagante e si invola in meta. Allo scadere del primo tempo, sfruttando una touche sbagliata dell’Iride il Mantova segna la seconda meta.
Da segnalare nel primo tempo la necessità di operare il cambio tra Cagliani e Virzi, per infortunio di quest’ultimo.
Nel secondo tempo l’Iride non ripete la prestazione che aveva presentato nel primo, complice anche un calo fisico, vengono a mancare i placcaggi e cosi le maggiori qualità del Mantova consentono ai biancorossi di gestire il gioco e segnare 3 mete in 30 minuti.
Ma l’Iride non si abbatte e grazie agli innesti di Falco per Romano, Maggiore per Schiavone e Pratichizzo per Buttiglieri e un miglioramento nella gestione delle touche, riesce a siglare una nuova meta con De Meco. Chiusura di tempo giocata con intensità da entrambe le squadre che segnano ancora una meta a testa, per il Cologno con Pratichizzo che conclude una azione corale con palla alla mano.
In conclusione una prova positiva dell’Iride che dopo le sconfitte precedenti, doveva dimostrare i propri valori e cercare di non sciogliersi come neve al sole. Quindi nonostante il risultato, moderata soddisfazione da parte di tutti anche se non sono questi i risultati che ci sia spetta dai ragazzi, la vittoria manca da 4 turni. Ma è un percorso lento e difficile quello che stanno percorrendo i guerrieri dell’ Iride, e queste prove danno morale e fiducia.
Ci aspettiamo quindi la conferma di questo impegno e un ulteriore crescita che porti alla prima vittoria in questo girone di poule promozione. Dopo la sosta per il 6 nazioni, Domenica 29 Marzo sul campo di casa in V.le Campagna a Cologno Monzese, l’Iride riceverà la visita del Grande Brianza che ha già battuto proprio tra le mura amiche nella prima fase.
Auguriamoci che sia di buon auspicio e che si possa festeggiare, le sensazioni dopo Mantova sono positive. Ci si aspetta tifo numeroso a sostenere l’iride.
IURI DEL BONO