CASSINA – CERNUSCO
VANDALI E BRAVATE NELLE SCUOLE DURANTE LA NOTTE. ALLAGAMENTI ED ESTINTORI DIVELTI E SVUOTATI

A Carnevale ogni scherzo vale… ma non tutti.
Il ritorno dalla festa ha lasciato più di un amaro in bocca a Cernusco e Cassina, dove le scuole elementari sono state prese di mira dai vandali durante la notte.

Una bravata dislocata in più paesi, che getta un velo di preoccupazione per l’inutilità, la stupidità del gesto, e per la volontà, se così fosse stato, di ripeterla in più edifici della zona simultaneamente. Un gesto che, presumibilmente compiuto da giovani, non rende certo di loro un’immagine di eroi e idoli da imitare, quanto piuttosto un ritratto di stupidità da condannare e su cui riflettere.

A Cassina nella scuola primaria ICS Cassina, sono stati divelti gli estintori e il loro contenuto sparpagliato per tutti i corridoi, (foto di copertina e a fondo articolo) rendendo la struttura inagibile, e creando un danno considerevole dato che andranno ricomprati gli estintori. I bambini sono stati inoltre rimandati a casa, non potendo entrare nell’edificio, dove tecnici comunali, imprese di pulizie e lavoratori si sono messi subito di gran lena per rimediare alla bravata e garantire entro domani la ripresa delle elezioni.
Se trovassimo i colpevoli pagheranno completamente il danno -ha dichiarato il Sindaco Mandelliperché è stata una cosa davvero stupida e dannosa per tutti, penso anche ai 600 bambini da rimandare a casa con i conseguenti disagi per le famiglie

A Cernusco invece, nella scuola Don Milani, i vandali hanno aperto tutti i rubinetti dell’edificio allagando corridoi e aule con oltre 2 centimetri di acqua, e intasando gli scarichi. Essendo i locali inagibili, anche qui i bambini sono rimasti fuori da scuola e rimandati a casa. “Sono sconcertato e addolorato: come si può essere così idioti?!” ha commentato il Sindaco Comincini su Facebook.

11006024_1581772098701252_754254329_n