BASKET FEMMINILE A2
MISSIONE COMPIUTA A MUGGIA. LA CASTEL FESTEGGIA VITTORIA E PRIMATO

Secondo successo consecutivo nella poule salvezza per la Castel, il quarto se si considera la striscia vincente iniziata durante la regular season, che rispetta i favori del pronostico e si impone nella trasferta giuliana di Muggia per 44 a 56, guadagnando così il primo posto solitario a punteggio pieno.

Comincia molto bene la partita al PalAquilinia, le ragazze di Carugate subiscono il primo canestro soltanto dopo quattro minuti e dimostrano subito di voler chiudere con autorità l’incontro: un break di 11-0 appare il preludio di un dominio pressoché totale e chiude il primo quarto con il punteggio di 4 a 15. 

Le padrone di casa non ci stanno, ma reagiscono più con la forza della disperazione che con un efficace gioco di squadra. La difesa biancoazzurra non concede tiri semplici e le rivierasche devono rischiare soluzioni personali esponendosi al contropiede delle carugatesi, che guidate da un’irresistibile Michela Frantini arrivano ad un massimo vantaggio di 17 punti a metà della seconda frazione. 

Ma purtroppo per la Castel a questo punto la situazione si complica. Prima Frantini e Stabile si infortunano, poi De Gianni è condizionata dal numero di falli commessi; le rotazioni obbligate ridanno fiducia e idee alle avversarie, che grazie a Masic e Capolicchio forzano un parziale di 13 a 2 rimettendo in partita Muggia all’intervallo lungo (21-27). 

L’equilibrio prosegue per buona parte del terzo quarto, finché da una parte l’intensità difensiva e dall’altra l’intelligente gestione delle situazioni offensive delle recuperate Frantini e Stabile riportano Carugate sul +14 alla fine del terzo quarto (30-44). 

Nell’ultima frazione Muggia abbozza una nuova rimonta, ma riesce soltanto ad ottenere un illusorio -9 quando mancano quattro minuti al termine. Da qui in poi il cronometro scorre senza grossi problemi e la Castel si limita ad amministrare il divario fino alla sirena, che sancisce il definitivo 44 a 56. 

Le notizie migliori per Carugate, oltre alle già citate Stabile, top scorer con 17 punti, e Frantini, 13 punti per lei, arrivano da Mara Casartelli, 12 punti e una prestazione convincente soprattutto nei momenti decisivi. D’altra parte rimane la consapevolezza di una partita non giocata benissimo, ma portata a casa con determinazione. Due punti importanti, conquistati in una trasferta lunghissima, oltre 5 ore di viaggio, che poteva dimostrarsi pericolosa se non affrontata con le giuste motivazioni.

Ora il calendario si fa interessante. Sabato 14 è prevista una trasferta dal sapore particolare: sul piano puramente sportivo si affronteranno le uniche due squadre ancora imbattute del girone, Castel e Fassi Albino, ma lo faranno in quel palazzetto dello sport di Alzano Lombardo dove la passata stagione Carugate ha festeggiato la promozione in A2. Sarà un occasione per riassaporare antichi piaceri e soprattutto per mettersi alla prova con una squadra che quest’anno ha sfiorato la qualificazione ai playoff.