CARUGATE
L’ABBRACCIO DI FAMIGLIE E AUTORITA’ ACCOGLIE I BIMBI BIELORUSSI

Anche il Sindaco Gravina in posa con le famiglie, il Comitato e tutti i bambini

Sono arrivati !
Le famiglie carugatesi attendevano i bimbi bielorussi davanti al porticato dell’oratorio Don Bosco, e quando il pullman ha fermato i motori davanti all’ingresso, è stato tutto uno scambio di sorrisi e saluti.

E’ iniziata così, il 2 giugno scorso intorno alle 18.00, l’avventura italiana di 16 bimbi bielorussi giunti in paese all’interno dei progetti di accoglienza organizzati dal Comitato Progetto Chernobyl. Ad attenerli, oltre ai membri del comitato e alle famiglie che li ospiteranno durante questo mese, vi erano anche le autorità cittadine, il Sindaco Umberto Gravina, il Vicesindaco Paolo Grimoldi e l’Assessore alla Cultura Michele Bocale.

Stravolti per il viaggio ma felici come ogni bimbo del mondo in partenza per una vacanza, i bambini di Dobrush e dintorni hanno subito pensato a donare qualcosa di loro prima ancora di ricevere. Così, indossati abiti tradizionali, tre bambine hanno donato alle autorità cittadine un pane decorativo tipico del loro paese, con un gesto di amicizia e speranza che è un’usanza e una tradizione propria della loro città.

L’accoglienza si trasforma dunque in uno scambio reciproco, come ogni anno, e prima del 1° di luglio, data della partenza del gruppo per la Bielorussia, saranno molte sia le attività ludiche e culturali, sia i momenti cardine del progetto, ovvero le visite mediche e i controlli, motivo principale e importante dell’accoglienza.

Santa Caterina Valfurva e Pinarella, sono le due destinazioni scelte per i soggiorni climatici, mentre durante tutto il resto della vacanza, i 16 bimbi avranno da che divertirsi tra giornate all’oratorio, pranzi, gare di bocce, gite a Milano e in piscina, e un grande evento alla Caserma Centrale dei Pompieri di Milano di Via Messina. I Vigili del Fuoco milanesi, ospiteranno i piccoli per una giornata di giochi e laboratori all’interno della loro stazione, che raramente ha aperto i battenti per manifestazioni di questo tipo. Un evento davvero raro e speciale dunque, quello che il Comitato è riuscito ad allestire grazie alla preziosa azione svolta dagli sponsor DeliFrance e Arcoiris.

A suggellare l’importanza del progetto di accoglienza, e dell’attività svolta dal Comitato in questi anni, sempre nella mattinata del 2 giugno è arrivata la preziosa consegna del Titolo di Cavaliere della Repubblica al Presidente Fernando Morlino, premiato per i meriti acquisiti nel suo operato sociale all’interno proprio del Comitato Progetto Chernobyl.