SEGRATE – In scena in aeroporto: la compagnia TeAtrio vince la rassegna teatrale T-Factor

Il Fattore T è di TeAtrio. La compagnia di Segrate è stata eletta vincitrice della  kermesse T-Factor, rassegna teatrale fatta da incontri/scontri tra compagnie teatrali che hanno presentato i loro lavori durante lo scorso fine settimana, esibendosi nella sede del Cral di Linate.

Quattro le compagnie in gara che si sono sfidate mettendo in scena altrettanti spettacoli nelle serate di venerdì 18 e sabato 19 giugno. Dopo La Creta e I Gullinwood andati in scena venerdì, la compagnia TeAtrio ha aperto la serata di sabato, con lo spettacolo “Attento a come parli”.

A valutarli una giuria compsta da rappresentanti degli organizzatori dell’evento: SEA, Gruppo che gestisce il sistema aeroportuale Milanese, i Comuni di Segrate e Peschiera Borromeo, dal CRAL Aeroporto Linate (Circolo Ricreativo Aziendale dei Lavoratori), dalla Fitel Lombardia (Federazione Italiana Tempo Libero Lombardia).

La compagnia di Segrate ha letteralmente fatto man bassa di premi, trionfando nelle categorie miglior regia, miglior protagonista femminile, miglior spettacolo. Grazie alla vittoria, Teatrio si è aggiudicata di diritto la partecipazione alla 13a Rassegna nazionale del Teatro Sociale Proscenio Aggettante in programma a Castrocaro, premio messo in palio per il vincitore della manifestazione.

La rassgna è stata anche l’occasione per sostenere la ricerca: l’ingresso, infatti, ad offerta libera, è stato devoluto a Telethon per il finanziamento della ricerca scientifica per la cura delle malattie genetiche.

Trama di “Attento a come parli”. Da sempre gli uomini hanno cercato di calcolare l’anno, il mese, il giorno, l’ora e il secondo esatto della propria morte. Fino ad oggi né maghi né cartomanti erano riusciti a soddisfare la curiosità umana. Eppure una risposta c’è e a trovarla è stato il Costa. Come reagiranno di fronte a questa scoperta i nostri protagonisti? In fin dei conti, prima o poi tocca a tutti, perché non giocare un po’ a fare Dio? Soprattutto se di mezzo ci sono potere e ricchezza.. Da ora in poi gli uomini sono avvisati: “Zitto e muto… e campi cent’anni”!