CERNUSCO SUL NAVIGLIO – “La nostra missione: raccontare la vera Haiti, per sostenerne la rinascita”. La storia di ColorEsperanza

Uno sguardo aperto sul mondo, con una particolare attenzione verso la Repubblica Dominicana ed Haiti, isola spesso decantata per le proprie spiagge ma di cui si sa poco nulla della vita al di fuori dei resort. E’ questa la missione principale di ColorEsperanza, associazione culturale attiva dal 2008 e nata a seguito dell’esperienza di alcuni suoi membri sull’isola caraibica.

Sin dalla sua nascita l’Associazione ha portato avanti numerosi progetti per far conoscere le varie sfaccettature dell’Isola, collaborando con le varie realtà locali sostenendo progetti di cooperazione e solidarietà. Negli anni l’associazione ha saputo consolidare il suo lavoro aprendo colalborazioni stabili con ormai 5 organizzazioni sull’isola oltre che a diversi enti in Italia.

“La strategia principale con cui opera l’associazione – spiega Roberto Codazzi, presidente di ColorEsperanza – è quella di avere un rapporto diretto con le associazioni con cui si lavora, cerchiamo sempre associazioni formate da gente del posto che conosce bene la realtà sociale in cui agisce e che abbia una propria storia rappresentativa, in modo da poter continuare la collaborazione nel tempo a prescindere dall’interesse mediatico. In Italia invece, la strategia adottata è sensibilizzare nelle scuole ed accompagnare i ragazzi per mostrare la realtà dell’isola. Un impegno difficile per la programmazione ma che ha portato negli ultimi anni quasi 100 ragazzi a conoscere le diverse sfaccettature e che vedrà partire anche quest’anno un gruppo di giovani della zona nelle prime settimane d’Agosto. L’ultimo punto sulle strategia di lavoro è quello di creare progetti che non tamponino i problemi delle persone ma che creino strategie per aiutare le persone a trovare il modo di risolverli”.

Strategie di successo riproposte anche negli ultimi progetti avviati dall’Associazione. In particolare il Progetto Hispaniola, sostenuto anche dalla Fondazione Cariplo, e rivolto agli immigrati dominico-haitiani della provincia di Milano ed il Progetto di Educazione allo Sviluppo, portato avanti insieme alla sezione locale degli Scout Cngei, l’Associazione Eticomondo, la scuola media di Cernusco e l’Itsos  Marie Curie. Si tratta di una serie di incontri in cui si parla di temi come pregiudizio, cittadinanza, conflitto, risorse, consumo critico e progettazione sociale. Da questo progetto è stata poi tratta una rappresentazione teatrale, messa in atto dai ragazzi delle scuole e degli scout, ed andata in scena lo scorso 27 Maggio a Cernusco.

Tante anche le iniziative per il futuro. A cominciare dalla giornata del 26 giugno a Cernusco quando si terrà una caccia al tesoro rivolta a tutti i bambini e a chi vuole avvicinarsi alle attività dell’Associazione, per finire con nuovi progetti in cantiere con altre realtà associative presenti sull’isola. Per restare inoltre informati sulle attività è possibile consultare l’indirizzo internet www.coloresperanza.org.

Luca Cordini