A Natale dona “Meraviglia”: la mostra che fa del bene negli spazi del negozio Angelo Arredamenti

I proventi ottenuti dalle opere vendute degli artisti in mostra Luca Crippa e Carlo Guzzi, andranno interamente devoluti alla Bottega della Solidarietà

Grande successo di pubblico per l’inaugurazione della mostra “Meraviglia” che si è svolta sabato 4 dicembre a Cernusco sul Naviglio negli spazi di Angelo Arredamenti, il negozio di arredamento dal design unico e dalla qualità indistinguibile del Gruppo Mobili Quattro Zeta. La mostra, che espone una selezione di opere dello scultore cernuschese Carlo Guzzi e del pittore e scenografo lombardo Luca Crippa, è completamente gratuita e rimarrà aperta al pubblico fino al 31 gennaio.

“Donare Meraviglia”

Un’esposizione che vuole riavvicinare le persone allontanate dalla pandemia sfruttando il mezzo dell’arte e ponendo al centro il significato dell’intimità della casa in relazione alle anime che la abitano. Le opere degli artisti Guzzi e Crippa hanno reso questo concetto traducendo in forme plastiche le evocazioni che la materia suggerisce loro.

«Non ho storie o leggende del passato da raccontare – ha raccontato Carlo Guzzi – vivo un presente in cui vedo tante persone che non ritrovano più la loro immagine, sono come forestieri a sé stessi. Mi affido al legno che la natura ha curato per anni, un legno che ha il sapore della nostalgia. Con orgoglio lo scolpisco nel tentativo di trasformarlo in una forma inutile al corpo ma necessaria all’anima».

A sottolineare ancor di più il concetto di riunione e di opportunità e valore che l’arte è in grado di creare, all’inaugurazione di sabato era presente anche Lorenzo Guzzi della Caritas di Cernusco. I proventi delle opere vendute durante la mostra infatti, saranno in parte devoluti all’associazione della caritas cittadina “Bottega della Solidarietà”.

  • Lo scultore Carlo Guzzi
  • Il pittore Luca Crippa
  • L'inaugurazione della mostra "Meraviglia" il 4 dicembre
  • L'inaugurazione della mostra "Meraviglia" il 4 dicembre
  • L'inaugurazione della mostra "Meraviglia" il 4 dicembre

La Bottega della Solidarietà

La Bottega della Solidarietà è un’iniziativa promossa dalla Comunità pastorale, dalla Caritas cittadina e dall’Associazione Farsi Prossimo Cernusco, con il sostegno della Fondazione Cernusco SMS, inaugurata lo scorso giugno. Lo spazio di Cernusco, a cui le realtà sociali del comune hanno deciso di dare vita anche in ragione della crisi in cui molti nuclei familiari sono caduti a causa della pandemia, offre ai soggetti fragili e alle famiglie in difficoltà economica, un luogo dove rifornirsi gratuitamente di cibo. Una sorta di supermarket interamente gestito da volontari, dove incontrarsi, condividere e vivere esperienze di solidarietà.

Gli artisti in mostra

Carlo Guzzi (Cernusco Sul Naviglio – Milano, 1970) lavora la carta, il ferro, il legno, l’argilla e la sua anima. Un percorso dove l’attenzione si concentra sull’uomo nella sua accezione più pura: uomo che si fa albero antico, impronta nell’aria, assenza o presenza silenziosa. Ma comunque uomo. Non c’è il desiderio di dominare la materia o di farla propria ma semmai il tentativo di comprenderla attraverso carezze leggere.

Luca Crippa nasce a Seregno il 6 aprile 1922. Durante gli anni della scuola sviluppa una squisita sensibilità sospesa tra dadaismo e surrealismo, sorretta da un momento tecnico di grande spessore. Nel 1948 partecipa alla Triennale di Milano, realizza le decorazioni su legno, vetro e tela. Nel 1964, alla ‘XXXII Esposizione Internazionale d’Arte di Venezia, gli viene assegnato dall’amejicana David E. Bright Foundation il prestigioso premio Internazionale per il bianco e nero. Nel 1972 viene nominato commissario per la grafica internazionale alla Biennale di Venezia. Sue opere sono esposte in importanti musei e collezioni private fra cui il MOMA. Scomparso il 29 giugno 2002, dispone nel proprio testamento che venga donato alla città natale un prezioso patrimonio di 2866 opere.