Cologno: Garipoli passa da Noi con Rocchi a Cologno nel Cuore; è caos in Consiglio comunale

Barbarisi (Europa Verde): «Abbiate rispetto per i cittadini, finitela con questi giochini e tarantelle»

La targa sulla sedia rossa che resterà in Consiglio comunale come simbolo di denuncia della violenza sulle donne

Il Consiglio comunale di Cologno Monzese convocato -volutamente- giovedì 25 novembre si era aperto con le migliori intenzioni, ma si è concluso inaspettatamente: dopo l’inaugurazione della ‘sedia rossa’, dedicata alle donne vittime di violenza, infatti, la dichiarazione dichiarazione della Consigliera Garipoli, che ha ufficializzato il suo passaggio da Noi con Rocchi a Cologno nel Cuore, ha scatenato le critiche dell’opposizione. Il Consiglio si è concluso poco dopo, a seguito dell’approvazione all’unanimità del PNRR, per la mancanza del numero legale.

Un passaggio prevedibile?

Dopo l’inaugurazione della sedia rossa, la Consigliera Garipoli ha preso la parola e ha dichiarato: «La lista civica Noi con Rocchi e Cologno nel Cuore sono sempre state vicine per svariati motivi. In particolare entrambe si ergono su principi quali il civismo e l’attaccamento al territorio eil supporto al Sindaco Angelo Rocchi. Decido infatti di entrare a far parte da oggi del Gruppo Consiliare Cologno nel Cuore, convinta che questa sia la scelta più giusta che mi permetta di fare ancora più squadra-ha poi concluso-. Rinnovo, come nuovo Capogruppo di Cologno nel Cuore, la mia fiducia al sindaco Angelo Rocchi e a tutta la Giunta, con particolare attenzione all’assessore Di Bari».

Una scelta condannata dall’opposizione

Un passaggio non di poco conto, quello di Garipoli all’interno di Cologno nel Cuore, criticato dall’opposizione, così come era accaduto quando il Consigliere Cirillo aveva annunciato il suo ingresso nella Lega. Lo ha fatto notare anche il Capogruppo Cocciro, che ha dichiarato: «Una scelta fatta per garantire a Di Bari l’assessorato che non può trovarci d’accordo. Quello che ha fatto Garipori è la stessa azione compiuta da Cirillo: puro trasformismo». Si è espresso senza troppi giri di parole anche Barbarisi, che ha aggiunto: «Abbiate rispetto per i cittadini, finitela con questi giochini e tarantelle». Anche Arosio (Cologno Solidale e Democratica) si è accodato agli altri due Capigruppo: «È svilente per quest’aula assistere a queste scene. Come dissi a Cirillo lo dico anche a Garipoli: vi dovreste dimettere entrambi».

Una scelta che porterà a delle conseguenze, come ha sottolineato Velluto: «Questo è un passaggio politico importante: la sua lista praticamente non esiste più; restano due Consiglieri della lista Noi con Rocchi, stasera peraltro assenti– ha poi continuato-.Qualcuno dice che siete in crisi, che state cercando un equilibro, ma questi sono problemi vostri. Quello che a me interessa è l’aspetto politico. L’immagine che date questa sera alla città è assolutamente negativa».

La discussione del Bilancio di Previsione e del Dup è stata rimandata a lunedì

In mancanza del numero legale da parte della maggioranza, il Consiglio comunale è stato sospeso e riconvocato per lunedì 29 novembre, data in cui verranno approvate.