Nuovo dpcm: chi chiude, chi rimane aperto

Quali son gli esercizi commerciali che potranno rimanere aperti domani

asia

Si attivano domani, venerdì 6 novembre, tutte le restrizioni previste con il nuovo dpcm. Tra queste anche quelle che riguardano le chiusure degli esercizi commerciali ritenuti “non essenziali”.

Chi chiude

Secondo il testo del decreto «sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità individuate nell’allegato 23». Il divieto sarà valido, sia per i negozi di vicinato, che per quelli che si trovano all’interno dei centri commerciali.

Chi rimane aperto

Quali sono dunque gli esercizi commerciali che rimaranno aperti? La risposta è contenuta nell’allegato 23 del documento, dove vengono elencate una serie di attività di commercio che domani potranno continuare a lavorare. Di seguito riportiamo l’elenco:

Alimentari: commercio al dettaglio in esercizi non specializzati con prevalenza di prodotti alimentari e bevande (ipermercati, supermercati, discount di alimentari, minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimenti vari). Commercio al dettaglio di prodotti surgelati
Articoli elettronici/informatici/telecomunicazioni: commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici. Commercio al dettaglio di apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati (codice ateco: 47.4)
Tabaccai: commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati (codici ateco: 47.2), ivi inclusi gli esercizi specializzati nella vendita di sigarette elettroniche e liquidi da inalazione
Carburante: commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati.
Ferramenta: commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiali da costruzione (incluse ceramiche e piastrelle) in esercizi specializzati
Giardinaggio/agricoltura/fiorai: commercio al dettaglio di macchine, attrezzature e prodotti per l’agricoltura e per il giardinaggio. Commercio al dettaglio di fiori, piante, bulbi, semi e fertilizzanti
Illuminazione e sicurezza: commercio al dettaglio di articoli per l’illuminazione e sistemi di sicurezza in esercizi specializzati
Librerie/Edicole/Cartolerie: commercio al dettaglio di libri in esercizi specializzati. Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici. Commercio al dettaglio di articoli di cartoleria e forniture per ufficio
Articoli per neonati: commercio al dettaglio di confezioni e calzature per bambini e neonati
Biancheria: commercio al dettaglio di biancheria personale
Articoli sportivi: commercio al dettaglio di articoli sportivi, biciclette e articoli per il tempo libero in esercizi specializzati
Concessionari/officine: commercio di autoveicoli, motocicli e relative parti ed accessori
Giochi: Commercio al dettaglio di giochi e giocattoli in esercizi specializzati
Farmacie/parafarmacie/erboristerie: Commercio al dettaglio di medicinali in esercizi specializzati (farmacie e altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica). Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari. Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati. Commercio al dettaglio di cosmetici, di articoli di profumeria e di erboristeria in esercizi specializzati
Articoli per animali: commercio al dettaglio di animali domestici e alimenti per animali domestici in esercizi specializzati
Ottica/fotografia: commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia
Combustibile per riscaldamento: commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento
• Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini
Pompe funebri: commercio al dettaglio di articoli funerari e cimiteriali
Bancarelle alimentari e altro: commercio al dettaglio ambulante di: prodotti alimentari e bevande; ortofrutticoli; ittici; carne; fiori, piante, bulbi, semi e fertilizzanti; profumi e cosmetici; saponi, detersivi ed altri detergenti; biancheria; confezioni e calzature per bambini e neonati
E-commerce: commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet, per televisione, per corrispondenza, radio, telefono
Distributori automatici: commercio effettuato per mezzo di distributori automatici
Qui l’allegato originale

In tutti i negozi ed esercizi commerciali elencati qui sopra, bisognerà fare attenzione a mantenere le distanze interpersonali, contingentare gli ingressi e non sostare all’interno più del tempo necessario all’acquisto.