Regione Lombardia proroga i termini per il contributo Dote Scuola

Si potranno presentare le domande fino al 30 giugno 2020

Back to school and educational supplies

La Regione Lombardia ha prorogato i termini per la richiesta da parte delle famiglie del contributo Dote Scuola. Le domande per la componente “materiale didattico” potranno essere inviate non più solo fino al 29 maggio ma  entro le 17.00 del 30 giugno.

Dote Scuola: un sussidio per le famiglie

Il bando Dote Scuola consente alle famiglie in possesso dei requisiti previsti dalla Regione Lombardia di ottenere un contributo per l’acquisto di libri di testo, dotazioni tecnologiche e strumenti per la didattica. Il valore economico del contributo viene determinato in relazione alle risorse effettivamente disponibili e al numero delle domande valide raccolte, entro un minimo di euro 200 e fino a un massimo di euro 500, in misura uguale per ogni ordine e grado di scuola frequentata.

L’assessore regionale all’Istruzione, Formazione e Lavoro, Melania Rizzoli, ha commentato «Per venire incontro alle migliaia di famiglie che usufruiscono del contributo, abbiamo deciso, in considerazione degli eventi straordinari di questi mesi e che hanno stravolto le nostre abitudini, di concedere una proroga eccezionale dei tempi di presentazione delle domande da parte dei cittadini per la componente materiale didattico che fa parte del pacchetto Dote scuola»Le domande presentate fino ad ora sono in linea con quelle presentate nel 2019

«Tengo a precisare – ha proseguito l’assessore Rizzoli – che al momento non si segnalano particolari disagi. Indipendentemente dal nuovo termine previsto dalla proroga, invitiamo tutte le famiglie che intendono presentare domanda a richiedere il prima possibile la certificazione Isee e a completare l’iter della domanda».

Per avere maggiori informazioni è possibile consultare la pagina dedicata a questo link.

 

Augusta Brambilla