Covid-19: Fontana vuole misure più stringenti

Il Governatore ha richiesto anche l'intervento dell'esercito

Ieri, Giovedì 19 marzo, è stato il giorno con il numero più alto di nuovi positivi al covid-19 (5322) registrato da quando in Italia è iniziata l’emergenza. Il numero dei morti in un solo giorno – 427 – colpisce e preoccupa. La Lombardia continua ad essere martoriata: 3278 casi a Milano, 4645 a Bergamo e 4247 a Brescia, se parliamo solo delle provincie maggiormente colpite (dati da lab24 de il Sole 24 Ore).

Dunque le misure sempre più restrittive messe in campo con vari decreti non sono sufficienti? Per il Governatore della Lombardia Attilio Fontana evidentemente no visto che nel corso di una telefonata ha chiesto misure ancora più stringenti per contenere il coronavirus.

Cosa chiede Fontana?

«In serata ho sentito il Presidente del Consiglio per chiedere nuove e più stringenti misure, dopo aver fatto presente la situazione sempre più grave che sta vivendo la Lombardia» ha detto Fontana. E il Governatore, queste nuove e stringenti misure, le ha anche elencate. Si va dall’utilizzo dell’esercito in appoggio alle forze dell’ordine per garantire il rispetto delle regole vigenti, alla chiusura degli studi professionali e degli uffici pubblici salvo che per le attività non rinviabili, fino ad uno stop totale all’attività dei cantieri e ulteriori limitazioni per le attività commerciali.