BRUGHERIO (gallery)
COMMERCIANTI E AMMINISTRAZIONE ANCORA VINCENTI NELLA RICETTA DEL BAM FESTIVAL

13301327_235335836849283_2601690169728525534_oLa magia del BAM Festival è riuscita ad attirare anche quest’anno tante persone di ogni generazione, garantendo la riuscita dell’edizione 2016 di una delle feste più amate di Brugherio, che si è tenuta dal 26 al 28 maggio nell’area feste di via Aldo Moro.

La birra, di ogni tipo e sapore, naturalmente è stata protagonista delle quattro serate, in compagnia di cibo di qualità adatto a tutti i gusti, partendo dalla pizza fino ad arrivare al panino con il lampredotto, al maialino sardo e ai brezel. Tutti gli stand di birra e cucina sono stati ideati e gestiti dai commercianti di Brugherio, in tutto nove. Quest’anno il genere musicale dei concerti dal vivo è stato rigorosamente folk, con gruppi del calibro dei Luf e dei Meneguinness, che hanno fatto da colonna sonora a quella che si potrebbe definire una festa della birra in “formato Martesana”.

Anche l’arte e la tradizione hanno avuto un ruolo centrale al BAM Festival, rappresentati rispettivamente dai quadri del maestro naïf Elio Nava e dalla Compagnia della Mongolfiera, presente per regalare ai cittadini il brivido di un volo in mongolfiera.

La festa, nata dalla proficua collaborazione tra l’Amministrazione e i commercianti di Brugherio, rappresenta ormai un punto fermo del panorama locale sino al punto di essere ormai diventata, secondo l’Assessore al Commercio, una tradizione. “Sono molto contento di come sta andando la collaborazione tra Amministrazione e commercianti, stiamo crescendo insieme –ha commentato Marco MagniIl BAM nasce da un sogno condiviso, che per i commercianti va al di là del mero profitto, deriva da esigenze più profonde, di partecipazione. Stanno nascendo sempre più idee e proposte, che potrebbero portare alla nascita di una vera e propria associazione”.

Il successo del BAM sta dunque nella riuscita del lavoro coordinato fra cultura e commercio, che in questi anni ha funzionato e promette di diventare sempre più intenso in futuro. “La festa sta diventando ormai una tradizione, se continuerà così probabilmente in futuro avremo bisogno di uno spazio più ampio” ha concluso Magni. A vincere è stata dunque ancora la ricetta tutta brugherese per il divertimento, che ha saputo coinvolgere tanti cittadini premiando l’impegno congiunto tra Comune e commercianti.