COLOGNO
FINE DELLA SOSTA A PAGAMENTO. GIA’ ORA GRATIS, TRA UN MESE NUOVI CARTELLI E STRISCE

La delibera di giunta è di gennaio, e stabilisce la conversione dei 142 posteggi a pagamento, in parcheggi gratuiti regolati da disco orario per la sosta di un’ora. Basta strisce blu quindi, basta tagliandi per la sosta a pagamento. Presto le strisce torneranno bianche, e la cartellonista sarà cambiata con quella relativa al disco orario, che sarà obbligatorio dal lunedì al venerdì in orario che verrà precisato.

E’ questo il grande cambiamento che toccherà uno dei tasti delicati della città: i posti auto, soprattutto nel centro cittadino. Da tempo i tagliandi erano difficilmente reperibili, i rivenditori ne erano spesso sprovvisti, e gli stessi punti d’acquisto sempre più rari, con i conseguenti disagi per chiunque si recasse in città e dovesse posteggiare la propria auto momentaneamente.

Il mutamento però è ancora in divenire, e al momento un’informativa è stata apposta sui cartelli che indicano il vecchio sistema di pagamento: “Abbiamo preso una decisione a vantaggio dei cittadini indubbiamente -ha spiegato l’assessore Giuseppe Di Bariè chiaro che un cambiamento di questa portata non può arrivare da un giorno all’altro, ma richiede i tempi tecnici affinché si ridipingano gli spazi a terra e si sostituisca tutta la cartellonista relativa. Credo che entro un mese si può facilmente pensare ad una conclusione di questo progetto”.

E’ bene precisare che già da ora i parcheggi non sono più a pagamento, e che non c’è pericolo di prendere multe nonostante le strisce siano ancora blu, su questo la Polizia Locale è stata prontamente informata da tempo, come ha spiegato l’assessore Di Bari e come ha confermato il Comandante Moioli: “I nostri agenti non sono certo disorientati da questo provvedimento -ha detto- sanno benissimo come devono comportarsi e cosa devono fare”.

C’è chi però evidenzia dei lati negativi in questa azione mossa dall’amministrazione. E’ il capogruppo PD Giovanni Cocciro, che vede in questa mancanza di regolamentazione della sosta, un via libera che in questo periodo di mezzo sta creando una sorta di parcheggio selvaggio, dove chi prima arriva meglio si accomoda, lasciando la propria auto ferma nei parcheggi del centro per tutta la giornata: “Adesso i vigili non possono multare in quanto non c’e’ nessun cartello che indica e consente il parcheggio solo per un’ora e che il “gratta e sosta” non non é più in vendita -ha spiegato- Quindi la gente parcheggia e lascia la macchina sulle strisce blu tutto il giorno, senza che i vigili possano minimamente intervenire. Questo è il risultato di una modalità sbagliata, per la quale si annunciano provvedimenti prima ancora che vengano realizzati, solo per una “annunciate cronica compulsiva””.

Tutto quanto dovrebbe trovare soluzione tra una trentina di giorni, quando verrà sostituita tutta la cartellonistica e ridipinte le strisce, lavori per i quali sono stati stanziati circa 5000 euro.