VIMODRONE (gallery)
IN UN ALBERO PIANTATO, L’ATTENZIONE PER LA CURA DELLE PIANTE E PER I DIRITTI DEI BAMBINI

L’ambiente come viatico per ricordare i diritti dei bambini: un albero, come simbolo della consapevolezza a prendersi cura delle piante, sempre, ogni giorno, con costanza, proprio come una vita che di giorno in giorno si compie.

E’ un po’ in tutto questo che si riassume il gesto pensato dall’ Assessorato all’Ambiente del comune di Vimodrone per la giornata dell’albero promossa da Legambiente per il 19 novembre, non distante dal giorno dei diritti dell’infanzia che ricorre il 20 del mese. In tutti i plessi scolastici della città, ieri mattina 20 novembre appunto, sono stati piantati 7 carpini, 5 aceri e 3 faggi, sistemati tra tutte le scuole materne, elementari e medie, nell’entusiasmo sorpreso dei bimbi più piccoli, che si sono lasciati andare in girotondi, canti e applausi. Una genuinità che ben si sposa con la semplicità di un IMG_8903arbusto da veder crescere di giorno in giorno, così come la vita di un bimbo: “E’ un’iniziativa importante, come essenziali sono gli alberi stessi per il contributo che danno alla nostra vita attraverso la produzione di ossigeno, la protezione della biodiversità e il ruolo che giocano nella prevenzione del dissesto idrogeologico –ha spiegato l’Assessore all’Ambiente Ivana BroiMa questa idea è importante perché davvero trasmette ai piccoli il messaggio di prendersi cura con consapevolezza del verde e delle piante in quanto esseri viventi, che cresceranno con loro”.

Il progetto pensato dall’ente, parte dalle scuole per mandare un messaggio forte, ma in realtà si estenderà a tutta la città, con un percorso di piantumazione esteso a più aree verdi. “E’ bello che il progetto parta dalle scuole in direzione di una formazione della cultura e della consapevolezza ambientale –ha aggiunto l’Assessore Sannino, che con l’Assessore Broi ha presenziato alla piantumazione degli alberi in ogni plesso- I bambini vedranno crescere questi Alberi durante gli anni di scuola, così come vedranno crescere loro stessi, le loro conoscenze, i loro sogni, in un percorso scolastico e di vita parallelo a quello della natura, che in un momento di brutture come quello che stiamo vivendo a livello mondiale, è giusto che ci riconsegni il senso di una vita armoniosa che segua i tempi necessari”.

Legato al progetto che ha coinvolto le scuole materne di Via Curiel, Via Petrarca e Via Fiume, le scuole elementari sempre di Via Fiume, Via Matteotti e Via Piave, e le scuole medie ancora in Via Piave e Via Fiume, partirà un eco-concorso, nel quale i ragazzi e piccoli studenti potranno raccontare con una foto indirizzata all’Ufficio Ecologia entro il 29 gennaio, il significato che gli alberi rivestono nelle loro vite. “Abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti per diffondere una cultura di rispetto e gratitudine verso questi infaticabili polmoni verdi del Pianeta -ha concluso l’Assessore Broi che ha lanciato l’idea del concorso- Stamattina ho ricordato ai piccoli come le piante, in quanto viventi, abbiano bisogno di cure e attenzioni, e mi hanno risposto che da domani rivolgeranno loro un sorriso ogni mattina. Erano entusiasti, e credo che quando saranno nonni, guardando queste piante ancora maestose, racconteranno ai loro nipoti di questa giornata in cui hanno partecipato alla loro piantumazione”.