SEGRATE
LA CITTA’ SBARCA SUL NAVIGLIO MILANESE PER 7 GIORNI DI PROMOZIONE E CULTURA

Dal 12 al 18 ottobre Segrate porterà i suoi semi nel capoluogo lombardo con incontri, conferenze e molto altro. Segrate City Lab infatti sarà sul Naviglio Grande con l’iniziativa “I semi della città”, che non solo promuoverà il tessuto variegato e ricco della città, ma stimolerà Milano ad una riflessione su grandi temi quali ambiente, territorio, salute, famiglia e cultura.

I semi della città sono già doni nel presente – spiega Gianluca Poldi, assessore alla Cultura e alla Ricerca del Comune di Segrate- Sono i bambini, i giovani, le idee, ciascuno di noi in prima persona. Crediamo in una comunità di semi e germogli, di storie e relazioni che crescono. Lavoriamo a una città che sia laboratorio di idee e di pratiche innovative volte al sostegno del singolo, della società e del territorio”.

Un programma fitto quello preparato da Segrate City Lab, che terrà aperto il suo spazio speciale in Alzaia Naviglio Grande 44. Si tratta di un barcone messo a disposizione dalla società Navigli Lombardi in concomitanza con Expo 2015, che accoglierà i visitatori ogni giorno dalle 10.00 alle 22.00. Si comincia lunedì 12 ottobre alle 18.30 con una conversazione sull’Idroscalo, tema molto caro ai segratesi (qui abbiamo parlato delle ultime novità), nella quale interverranno il Sindaco Micheli, l’Assessore Poldi, il Vice Sindaco della Città Metropolitana Eugenio Comincini e il Presidente di FAI Martesana Stefano Barlassina. Nei giorni successivi si spazierà tra vari argomenti, dall’architettura alla cucina, dall’economia alla letteratura, passando per la musica. Non mancheranno neanche i laboratori per i più piccoli, organizzati per domenica 18 ottobreQui è possibile consultare il programma completo dell’iniziativa.

E i giovani citati dall’Assessore Poldi, sono anche al centro di alcune attività che sin da ora stanno completando l’arredo della postazione segratese sul Naviglio Milanese. A loro il compito di realizzare una serie di origami che traccino il percorso delle loro aspettative future sulla città. Anche i bambini troveranno spazio per il proprio estro creativo legato sempre al territorio, con la possibilità di colorare una mappa della città di Segrate pensata appositamente dall’illustratrice Anna Sutor.