CARUGATE – Comunicato stampa Pd Carugate: “Considerazioni sul primo Consiglio comunale”

Riceviamo e pubblichiamo.

Quello di domenica 29 maggio è stato un Consiglio Comunale alquanto agitato. Doveva essere il primo Consiglio Comunale, quello del giuramento del Sindaco e di piccolialtri adempimenti e, invece, la seduta si è subito scaldata a causa di un pasticcio causato dalla lista di “Per-Carugate” (Pdl+Lega).

Massimo Gironi, candidato Sindaco della lista Pdl+Lega, essendo membro del Consiglio diAmministrazione dell’Azienda Speciale Farmacia & Servizi alla Persona di Carugate (azienda interamente comunale), per legge (Art.60 – 1°comma –n.11 del D.Lgsn.267/2000), avrebbe dovuto dimettersi prima dell’ultimo giorno fissato per la presentazione delle liste. Pur essendo a conoscenza della questione, le dimissioni non sono state presentate in tempo utile, rendendosi di fatto ineleggibile.

La contestazione di ineleggibilità di un membro, che deve essere fatta dagli stessi colleghi eletti in Consiglio Comunale e, per di più, in un momento successivo allo svolgimento delle elezioni, non è certo una pratica che ci ha entusiasmato ma, essendo un atto richiesto dalla legge, non possiamo esimerci dal prenderne atto.

Rispettare le regole, in democrazia, è importante; fondamentale. Esse garantiscono tutti i soggetti coinvolti senza discriminazioni tra chi è di destra e chi è di sinistra; tra chi è potente e chi non lo è; tra chi governa e chi è all’opposizione; tra chi ha alle spalle un gruppo numeroso e chi, invece, questa forza non ce l’ha.

Senza ipocrisie, possiamo dire che non ci fa piacere che il capolista della maggior forza di minoranza sia escluso dal Consiglio Comunale per questioni di regolamento, ma Pdl-Lega, con totale mancanza di rispetto verso i propri elettori, hanno fatto finta che il problema nonci fosse.

Candidando una persona ineleggibile alla carica di Sindaco avrebbero causato un danno ancora più grande a Carugate qualora avessero vinto le elezioni. Coloro che, di fatto, chiedono di chiudere un occhio sul loro pasticcio non sono né seri né responsabili, né degni di una forza che vuole amministrare una città.

Comunicato di Gruppo Consiliare Pd Carugate