COLOGNO – “La gestione pubblica dell’acqua in Lombardia”: un seminario per prepararsi alla discussione della proposta di modifica della legge regionale sulla gestione dei servizi idrici

Sindaci dei Comuni della Lombardia, consiglieri regionali di maggioranza e opposizione, amministratori locali, rappresentanti dell’Anci e dei comitati dell’acqua, tutti intorno a un tavolo per parlare del sistema idrico della Lombardia. Si terrà venerdì 17 dicembre, dalle 9.30 alle 14, un seminario pubblico, organizzato dai Comuni di Cologno Monzese e Sesto San Giovanni, con il patrocinio dell’Anci Lombardia, dal titolo “La gestione pubblica dell’acqua in Lombardia”. Il prossimo venerdì 23 dicembre, infatti, il Consiglio regionale Lombardo discuterà la proposta di modifica della Legge regionale sulla gestione dei servizi idrici.

LA PROPOSTA DI LEGGE. Il Decreto Ronchi, infatti, prevede dall’anno prossimo la decadenza delle concessioni a società di gestione a totale capitale pubblico, che dovranno essere sostituite con nuovi soggetti di governo dei servizi pubblici locali, acqua e rifiuti. Secondo la proposta della Regione Lombardia, tale competenze dovrebbero essere trasferite dalle Ato (composte dai sindaci dei Comuni) alle province, che di fatto diventerebbero i regolatori del servizio idrico integrato tramite una apposita struttura (Ufficio d’Ambito, costituito come Azienda speciale), dotato di personalità giuridica.

Per assicurare un coinvolgimento dei Comuni nell’organizzazione del servizio, nel CdA sarà garantita una rappresentanza ai Comuni dell’ambito e la costituzione di una Conferenza, di cui faranno parte tutti i sindaci dei Comuni dell’ambito. Grazie all’impegno dell’Anci, è previsto che la Conferenza dei Sindaci deve rendere un parere vincolante per investimenti, la pianificazione d’ambito e la determinazione della tariffa ed è stato richiesto che questo parere sia esteso anche per le modalità di gestione.

IL SEMINARIO. Visto che l’argomento è di particolare interesse, trattandosi di uno dei beni comuni fondamentali quale è l’acqua,  la consapevolezza di quello che succederà è fondamentale. Ma non solo: l’incontro di venerdì vuole anche essere una sorta di brain storming, per verificare con tutte le persone coinvolte i contenuti della proposta di Legge regionale e ulteriori possibili modifiche in preparazione della seduta del 23 dicembre.

Il dibattito avrà inizio alle 9.30 e prevede una serie di interventi per spiegare il progetto di legge, per parlare del modello regionale di gestione dell’acqua e delle proposte dei Comitati al modello regionale. Successivamente si aprirà il confronto sul tema “Come salvaguardare l’acqua pubblica” a cui parteciperanno rappresentanti delle istituzioni, delle forze politiche e dei sindacati.

L’appuntamento è in Villa Casati a Cologno Monzese, nella sala del Consiglio comunale.