CARUGATE – Un 52enne residente in città beccato mentre svaligiava una villetta a Vimercate. Nella sua abitazione trovata la refurtiva di altri furti per un valore di 100mila euro

È stato beccato con le mani nel sacco. Un carugatese di 52 anni è stato arrestato ieri (giovedì 11 novembre) dopo essere stato scoperto a Vimercate, mentre stava svaligiando l’abitazione di un 36enne. Proprio quest’ultimo, entrato nella propria villetta di via Adamello, ha scoperto l’uomo e ha immediatamente allertato i carabinieri. L’uomo, un pluripregiudicato, è fuggito con una Opel Agila, anch’essa rubata a febbraio a Sesto san Giovanni, ma è stato quasi subito fermato da una pattuglia della Stazione di Vimercate. I militari, supportati anche da una gazzella del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Vimercate, hanno trovato a bordo dell’auto altra refurtiva, probabilmente frutto di qualche precedente colpo della serata, tra cui orologi di pregio e gioielli preziosi.

I carabinieri si sono poi recati a Carugate, per perquisire l’abitazione dell’arrestato, dove hanno trovato un “tesoro” frutto di svariati furti, che i militari ritengono siano provenienti da furti in abitazioni: pellicce di visone, orologi di marca e d’oro, argenteria anche d’antiquariato, penne, pc portatili, macchine fotografiche professionali, per un valore che potrebbe sfiorare i 100 mila euro.

L’uomo, arrestato intanto per il tentato furto aggravato, è stato associato al carcere di Monza. Complicati ed intensi accertamenti per ricostruire la provenienza della refurtiva.