giovedì, 24 Giugno 2021

BRUGHERIO – Vendevano prodotti alimentari scaduti: fermate tre persone per commercio di sostanze nocive mentre tornavano da un centro commerciale della città

Formaggi e salumi in cattivo stato di conservazione, riposti in confezioni con data di scadenza contraffatta e venduti al pubblico. Lo ha scoperto la polizia stradale nei giorni scorsi, nel corso di alcuni controlli, durante i quali ha rinvenuto del cibo avariato in vendita su un banco allestito in un centro commerciale di Rivarolo Canavese, nel torinese.

No Banner to display

MARTESANA – 56 sindaci riuniti a Melegnano per chiedere a Governo e Regione un freno ai tagli previsti alle Politiche sociali

C’erano le rappresentanze di 56 Comuni facenti capo all’Asl Milano 2, venerdì 3 dicembre a Melegnano. Sindaci e assessori alle Politiche sociali hanno partecipato a una conferenza stampa per prendere posizione contro i tagli annunciate da Governo e Regione per il sostegno alle politiche sociali. I sindaci e gli assessori alle politiche sociali di Melegnano, Cernusco sul Naviglio e Pioltello hanno illustrato l’iniziativa che mira ad aprire un tavolo di confronto

No Banner to display

LISCATE – Pena di morte: secondo il dossier “Commercio letale” un’azienda con sede in paese potrebbe diventare il principale fornitore di Pentotal degli Stati Uniti per le iniezioni letali

Nelle ultime ore, una ditta Liscatese ha fatto parlare di sé in tutto il mondo. Purtroppo non per meriti o prestigi, ma per una questione delicata che riguarda la pena di morte negli Stati Uniti: la ditta, infatti, è accusata di essere la principale fornitrice mondiale di Pentotal, il barbiturico presente in tutti i protocolli di iniezione letale dei vari stati Usa in cui è ancora in auge la pena di morte.

No Banner to display

BERNAREGGIO – Aveva applicato un dispositivo per clonare i dati Bancomat dei clienti della Banca di Credito Cooperativo di Carugate: bulgaro in manette. I carabinieri: “Maggiori precauzioni nel digitare il PIN”

Avrebbe potuto clonare decine di Bancomat, ma è stato smascherato dai carabinieri della Stazione di Bernareggio, in seguito alla segnalazione del direttore dell’agenzia di Bernareggio della Banca di Credito Cooperativo di Carugate. Grazie a tutto ciò si è potuto evitare il peggio. I militari, dopo la segnalazione arrivata ieri mattina (mercoledì 1 dicembre), hanno potuto effettuatare un servizio in abito civile per tutta la giornata e la notte, attendendo chi avrebbe dovuto recuperare il dispositivo che stava di fatto memorizzando

No Banner to display

AGRATE e CAPONAGO – Usavano un congegno elettronico per non far funzionare i telecomandi di chiusura delle auto. In manette due ladri: si pensa siano loro i responsabili dei numerosi furti denunciati sulle auto nelle aree di servizio dell’autostrada A4

Le storie e i racconti su ladri, furti scippi sono all’ordine del giorno. Chi non ha mai sentito parlare di segni strani lasciati sulle facciate di palazzi per indicare l’appartamento da svaligiare, di potenti metal detector in grado di rilevare la presenza di apparecchi elettronici lasciati incustoditi nelle auto parcheggiate e chi più ne ha più ne metta? Spesso si tratta di racconti reali, altre volte di leggende metropolitane frutto della paura dei cittadini. Ma quello che è successo ieri mattina (mercoledì 1 dicembre) tra Agrate e Caponago dimostra che spesso la realtà supera le “leggende metropolitane”.

No Banner to display

SEGRATE – Villa confiscata alla criminalità organizzata diventa una casa di accoglienza per minori. All’inaugurazione è intervenuto il Ministro Maroni

“La casa dei bambini”: così è stata ribattezzata la villa affidata in gestione alla Cooperativa sociale onlus Rosa di Gerico, inaugurata ufficialmente il 29 novembre. Si tratta si una Comunità di accoglienza per minori, realizzata all’interno di una villa confiscata alla criminalità organizzata e assegnata dall’autorità giudiziaria all’Amministrazione della città di Segrate per finalità istituzionali, in particolare per essere adibita a struttura residenziale e semiresidenziale per soggetti con fragilità sociali.

No Banner to display

CARUGATE – Un 52enne residente in città beccato mentre svaligiava una villetta a Vimercate. Nella sua abitazione trovata la refurtiva di altri furti per un valore di 100mila euro

È stato beccato con le mani nel sacco. Un carugatese di 52 anni è stato arrestato ieri (giovedì 11 novembre) dopo essere stato scoperto a Vimercate, mentre stava svaligiando l’abitazione di un 36enne. Proprio quest’ultimo, entrato nella propria villetta di via Adamello, ha scoperto l’uomo e ha immediatamente allertato i carabinieri. L’uomo, un pluripregiudicato, è fuggito con una Opel Agila, anch’essa rubata a febbraio a Sesto san Giovanni, ma è stato quasi subito fermato da una pattuglia della Stazione di Vimercate.

No Banner to display

PIOLTELLO – Dallo sgombero della cascina Bareggiate ad oggi: il successo del progetto “Scuola e integrazione” mette la parola fine all’emergenza Rom in città

È senza dubbio una delle emergenze sociali di più grandi dimensioni degli ultimi anni: i dati sul numero degli sgomberi di insediamenti Rom messi in atto a Milano e Provincia nell’ultimo anno si rincorrono, non sono certi, ma le cifre sono superiori alla decina, si avvicinano alla ventina. Assistendo a più di uno di essi, capita di imbattersi negli stessi volti: sul web si leggono testimonianze di famiglie sgomberate, da posti differenti, per ben 12 volte. Sgomberare è necessario, spesso anche per le pessime condizioni igieniche e di sicurezza in cui vivono famiglie con al seguito decine di bambini, ma non sempre risolve il problema:

No Banner to display

COLOGNO – Era residente in città e lavorava per una ditta di Pioltello l’operaio deceduto questa mattina nel crollo del montacarichi ad Assago. Feriti i due colleghi.

Era residente a Cologno Monzese l’operaio deceduto questa mattina nel crollo dell’ascensore in uno stabile ad Assago. M.B., di 41 anni, si trovava nell’ascensore con due colleghi che, come lui, lavorano in una ditta di trasporti residente a Pioltello. La dinamica dell’incidente è ancora al vaglio degli inquirenti, ma secondo le prime ricostruzioni la vittima stava caricando un armadio di proprietà di una ditta informatica all’interno di un montacarichi che si trovava al quinto piano dell’edificio D3, in strada 2, quando il montacarichi è precipitato nel vuoto.

No Banner to display

CARUGATE – La modella Marina Ferrari e cinque colleghe “plus-size” con la Jonas Onlus contro l’anoressia (sulle passerelle e non). Guarda i video

E’ di Carugate, ha 34 anni e non passa inosservata. Marina Ferrari è mora, alta, di professione è modella “plus size”, definizione che, sebbene includa la parola “plus”, indica semplicemente delle donne con taglie normali, comuni, insomma come la maggior parte delle donne. Ma non è  questo che rende Marina speciale. Marina è speciale perché ha deciso, insieme ad altre cinque colleghe, di andare contro al sistema moda che fa passare l’idea che per fare la modella si debba essere magrissime ed entrare in una taglia 38.

No Banner to display

No Banner to display