domenica, 1 Agosto 2021

COLOGNO MONZESE – Approvato il Progetto definitivo per la messa in sicurezza del Lambro: i lavori inizieranno in autunno

Si avvicina l’inizio dei lavori per la messa in sicurezza del fiume Lambro. Lunedì 21 febbraio, infatti, è stato approvato il progetto definitivo per la sistemazione degli argini che, a regime, eviterà le esondazioni e metterà al riparo il territorio della città, San Maurizio in particolare. Durante la conferenza di servizi che si è svolta presso la sede AIPO della Regione, erano presenti il Sindaco Mario Soldano, l’Assessore Cantalupo e il Dirigente del Settore Lavori Pubblici Danilo Bettoni,

COLOGNO MONZESE – Rifiuto “umido”: un campione di 150 famiglie sperimenterà un nuovo metodo

Un test, chiamiamolo esperimento, per capire se la raccolta differenziata dei rifiuti urbani potrebbe essere fatta in maniera più efficace. L’Amministrazione di Cologno Monzese sta lancaiando in questi giorni un test, in collaborazione con ASPIC s.r.l. Una corretta esecuzione della raccolta differenziata dell’umido (come viene comunemente chiamato), infatti, contribuisce in maniera molto rilevante alla difesa dell’ambiente, per questo, un buon sistema di raccolta della frazione umida, può incrementare efficacia e qualità del servizio.

COLOGNO MONZESE – La bibioteca è senza nome, intitoliamola a Peppino Impastato: la proposta dell’associazione giovanile Il Tulipano

“Intestiamo la biblioteca di Cologno a Peppino Impastato“. E’ questo lo slogan lanciato via Internet, tramite Facebook e blog, da Il Tulipano, associazione giovanile che opera sul territorio di Cologno Monzese e che si propone come parte attiva e propositiva nella trasformazione ed evoluzione del domani con un particolare interesse verso i giovani e la città. La Biblioteca comunale non ha infatti un nome, la proposta dell’associazione è volta così a ricordare la tragica vicenda di Impastato, oltre che a lanciare un forte segnale di legalità e sicurezza in tutto il territorio.

VIMODRONE – Aperto l’ultimo tratto della Mirazzano-Vimodrone, la strada che aveva portato il Gabibbo e le telecamere di Striscia la Notizia in città

Per la nostra città è un giorno importante, che si attendeva da almeno 40 anni. Con l’apertura dell’ultimo lotto della provinciale Mirazzano Vimodrone si completa il sistema di viabilità esterna di Vimodrone che convoglierà il traffico di attraversamento in direzione nord-sud, verso Milano, Segrate e Pioltello, liberando il centro del paese dalla morsa del traffico e dello smog”. Con queste parole, il primo cittadino di Vimodrone Dario Veneroni ha commentato l’apertura definitiva della nuova strada provinciale 160.

CERNUSCO SUL NAVIGLIO – Secondo corso di formazione per badanti, 56 ore per apprendere aspetti tecnici e legali. Iscrizioni aperte fino al 24 febbraio

Aprono le iscrizioni al secondo corso di formazione rivolto agli assistenti familiari, comunemente detti “badanti”, già occupati oppure in cerca di occupazione em se stranieri, in regola con il permesso di soggiorno e con una buona comprensione della lingua italiana. La partecipazione al corso offre la possibilità di ottenere una certificazione utile per il riconoscimento professionale e l’iscrizione ad un albo di categoria. Il percorso formativo è organizzato dai Comuni del Piano di Zona del Distretto Sanitario 4, che vedono Cernusco nel ruolo di ente capofila,

COLOGNO MONZESE – Una città vissuta è una città più sicura: parte questo fine settimana la rassegna “Cologno città aperta” con un week end di shopping no-stop

Cologno Città Aperta è uno slogan ormai familiare. I colognesi sanno che dalla scorsa estate l’Amministrazione Comunale, di concerto con i commercianti del centro cittadino, propone periodicamente un fine settimana all’insegna degli esercizi commerciali aperti non stop, al motto “Strade vissute, strade più sicure”. L’iniziativa combina, come sempre, interessanti aspetti di rilancio dell’attività commerciale, risultati d’ordine pubblico e godibilità della città.

MARTESANA – Terra di acque, terra di delizie: due anni per trasformare il territorio del Naviglio Martesana in un’appetibile meta turistica in vista dell’Expo 2015

Martesana, terra di acque e di delizie. Le acque sono ovviamente quelle del Naviglio Martesana, le delizie sono quelle in cui ci si imbatte percorrendo la pista ciclabile che da Trezzo sull’Adda conduce fino a Cologno Monzese e che, grazie al progetto promosso dal Comune di Vimodrone, in partnership con i Comuni di Bellinzago, Bussero, Cassina, Cernusco, Gorgonzola e Inzago e in parte finanziato dalla Fondazione cariplo, potranno in parte risorgere, in vista dell’Expo 2015.

COLOGNO MONZESE – Consiglio comunale: si parla del pericolo di infiltrazioni mafiose nella politica con Emanuele Fiano

E’ convocata per questa sera, lunedì 31 gennaio, una seduta straordinaria del Consiglio Comunale di Cologno Monzese. Presso la Sala Consiliare del Palazzo Municipale di Villa Casati, si parlerà infatti di “Istituzioni e legalità”, con particolare riferimento al tema del pericolo delle infiltrazioni mafiose. Alla serata interverrà anche il deputato del Partito Democratico Emanuele Fiano, già segretario del Comitato Parlamentare per i servizi di informazione e sicurezza e per il segreto di Stato

CERNUSCO SUL NAVIGLIO – L’appello dell’Amministrazione ai cittadini: “Fate bene la raccolta differenziata o saremo costretti a introdurre delle sanzioni”

È un appello quello che Cernusco Verde e l’Assessore allo Sviluppo Sostenibile, Emanuele Vendramini, rivolgono alla cittadinanza cernuschese. Un appello a fare bene la raccolta differenziata, perché farla male equivale a non farla affatto. E soprattutto, se la differenziata sarà ancora fatta male, Villa Greppi sarà costretta a provvedere con delle sanzioni.

MARTESANA – Giornata della Memoria: gli appuntamenti per non dimenticare

Oggi, giovedì 27 gennaio, si celebra il Giorno della Memoria, ricorrenza istituita nel 2000 dal Parlamento (che ha aderito ad una proposta internazionale)  per ricordare lo sterminio del popolo ebraico. E’ stato scelto il 27 gennaio perché in quella data del 1945 le truppe sovietiche dell’Armata Rossa arrivarono al campo di concentramento di Auschwitz,liberarono i pochi superstiti e  rivelarono al mondo, per la prima volta, l’orrore del genocidio nazista.

No Banner to display