venerdì, 18 Giugno 2021

La biblioteca di Cassano riapre le sale e le postazioni internet

La Biblioteca di Cassano d’Adda dal 31 luglio aprirà le sale per permettere l’accesso libero agli scaffali e l’utilizzo della postazione Internet, con permanenza breve. Restano in vigore le norme sanitarie di prevenzione del contagio da Covid-19 e gli ingressi saranno contingentati con l’obbligo di indossare la mascherina, il distanziamento sociale di 2 metri, l’igienizzazione delle mani e la misurazione della temperatura. 

Un lento ritorno alla normalità

La Biblioteca è aperta nei giorni di Martedì dalle 9.30 alle 12.30, Mercoledì dalle 14.30 alle 18.00, Giovedì dalle 9.30 alle 12.30, Venerdì dalle 14.30 alle 18.00 e il Sabato dalle 9.30 alle 12.30. 

Per il momento non è ancora possibile studiare in biblioteca o leggere quotidiani e riviste e i periodici in emeroteca, utilizzare l’area ristoro e la permanenza per la lettura o lo studio in sede.

Sarà possibile restituire libri e Dvd, lasciandoli direttamente all’ingresso esterno, accedere agli scaffali per un tempo massimo di 15 minuti, ottenere prestiti al bancone online, utilizzare la postazione PC per videonavigare e stampare, ritirare le prenotazioni effettuate via web, telefono o email e leggere quotidiani da Media Library On Line MLOL.

Augusta Brambilla

No Banner to display

R.E.T.I point del distretto 5 avvia un percorso di consulenza gratuito

Latina Girl Studying At Home With Laptop Computer

progetto R.E.T.I Point, Rete Territoriale Integrata per giovani e adolescenti, mette a disposizione dei cittadini un servizio di aiuto gratuito per la compilazione delle domande di accesso ai vari dispositivi quali, solo per citarne alcuni, la Dote scuola, il Bonus baby sitter, il Bonus affitti e il sostegno B2. L’attività è presente nei comuni che afferiscono al progetto: Cassano d’Adda, Inzago, Liscate, Melzo, Pozzuolo Martesana, Settala, Truccazzano e Vignate.

Un servizio di consulenza gratuita

R.E.T.I Point è un servizio di consulenza individuale gratuita sulle tematiche dell’orientamento scolastico, dei corsi post-diploma e di riqualificazione professionale, di ricerca del lavoro, di stesura del CurriculumVitae, di mobilità all’estero e di volontariato. E’ gestito dalla Cooperativa Spazio Giovani, Cooperativa Dialogica, Cooperativa Milagro e Fondazione Somaschi. L’accesso al progetto è regolato da ogni Comune dell’ambito e avviene o su appuntamento o allo sportello. L’obiettivo che persegue è quello di promuovere una comunità competente nella costruzione del percorso biografico dei piccoli e dei giovani cittadini, che presti attenzione alle dinamiche familiari e che si inserisca in un’ottica di contrasto alla nascita di possibili devianze. Lo sportello è attivo il Lunedì dalle 9 alle 11 per i residenti di Cassano d’Adda e Settala, dalle 14 alle 16 per i residenti di Melzo e Vignate, il Martedì dalle 10 alle 12 per i residenti di Inzago, Liscate, Truccazzano e Pozzuolo Martesana.
Per richiedere un appuntamento è necessario telefonare al numero 345/7828916 oppure scrivere una email all’indirizzo retipoint@gmail.com

Augusta Brambilla

No Banner to display

A Cassano la rassegna i “I luoghi dell’Adda”

dav

E’ arrivata alla quindicesima edizione la rassegna teatrale itinerante “I luoghi dell’Adda”, dedicata ai suggestivi spazi dislocati lungo il corso del fiume Adda, con il patrocinio oneroso dal Parco Adda Nord e gratuito di Ecomuseo “Adda Leonardo”. Il primo degli otto appuntamenti, che si terranno dal 27 giugno al 19 luglio, si terrà al Parco Belvedere di Cassano d’Adda Sabato 27 giugno alle 21.15 con lo spettacolo “Carmen” di Bizet, evento tra teatro e musica.

Teatro sul fiume

Il Comune di Cassano d’Adda ha accettato di entrare nella rete dei comuni della valle fluviale del fiume Adda proprio quest’anno e l’evento che inaugurerà la rassegna si svolgerà nel suggestivo Parco Belvedere.
«Passata la fase più acuta dell’emergenza sanitaria, è tempo di tornare a riempire il territorio di cultura e voglia di stare insieme – ha dichiarato l’Amministrazione comunale – Quest’anno l’appuntamento coinvolge anche la nostra città con un evento nella cornice suggestiva del parco Belvedere».
La rassegna “I luoghi dell’Adda” si caratterizza per la collaborazione con le amministrazioni dei comuni aderenti, che offrono luoghi suggestivi e poco noti per godere di spettacoli teatrali e musicali che possano essere forieri di cultura, storia e arte.
«Quest’anno l’immagine della manifestazione utilizza la foto dello scorrere del fiume – ha commentato Elena scolari, direttore artistico della rassegna – a sottolineare lo stretto legame col territorio e l’idea che il teatro dia una vita particolare a luoghi già molto evocativi, come se il programma si srotolasse lungo l’asta dell’Asta».

In caso di maltempo l’evento si svolgerà al TeCa Teatro Cassanese. L’ingresso è gratuito ma la prenotazione è raccomandata.
Per informazioni e prenotazioni è possibile consultare il sito di Teatroinvito o telefonare ai seguenti numeri 0341/1582439- 346/5781822 o inviare una email all’indirizzo di posta elettronica segreteria@teatroinvito.it

Augusta Brambilla

No Banner to display

Cassano, attivo il portale online per i tributi

biblioteca cologno

L’Amministrazione comunale di Cassano d’Adda ha dato avvio al Portale online per i tributi attraverso il quale, restando comodamente a casa, il cittadino può ricostruire la propria posizione di contribuente.
Il servizio si inserisce nel progetto “Sportello on line”, accessibile dal sito internet del Comune, che permette ai cittadini di presentare online tutte le pratiche, a tutte le ore del giorno, senza recarsi personalmente presso gli Uffici comunali.

L’obiettivo è pagare on line con il sistema pagoPA

L’accesso è possibile dal banner dedicato, che è presente sulla home page del sito del comune, con le credenziali Spid o il Pin della Carta Nazionale dei Servizi.
Una volta entrati nel sistema, è possibile sapere quale è la posizione contributiva, quanto si dovrà pagare e quanto è rimasto in sospeso. È anche possibile effettuare altre operazioni quali, ad esempio, scaricare il modello F24 precompilato, presentare istanze e dichiarazioni e seguire lo stato di avanzamento di una pratica o di una richiesta.
Il sindaco di Cassano d’Adda, Roberto Maviglia, ha dichiarato «Il sistema è in fase di perfezionamento e completamento; l’obiettivo finale è di arrivare alla possibilità di pagare direttamente on line con il sistema pagoPA. È sicuramente comodo poter consultare il proprio fascicolo tributario, potendo anche rilevare eventuali incongruenze ed errori».
Per ottenere il rilascio del codice PIN o l’attivazione di SPID è necessario rivolgersi allo sportello Spazio Città e fissare un appuntamento contattando i numeri di telefono 0363.366226 o 0363.366255.

Augusta Brambilla

No Banner to display

Cassano, un primo passo per portare il traffico fuori dal centro abitato

Un primo tratto della variante stradale di Cassano d’Adda è stato aperto. Oggi, mercoledì 3 giugno, è stato compiuto un passo per portare il traffico fuori dal centro abitato. Una volta completata, infatti, la variante collegherà la SP 11 e via Rivolta, oltre il fiume Adda, consentendo così agli utenti di aggirare le vie interne del Comune. La strada aperta oggi è lunga circa 900 metri e si estende dalla rotonda di via Leonardo Da Vinci – Einstein alla rotatoria di viale Europa.

«Nonostante l’emergenza sanitaria la Città metropolitana ha proseguito la propria attività e questo ha consentito la consegna di questa opera al territorio di Cassano d’Adda, ma il nostro impegno non termina qui – ha detto Arianna Censi, vicesindaca della Città metropolitana – Penso che entro due mesi, al centro della rotatoria – ha sottolineato – sarà installata una torre faro con dispositivi illuminanti orientabili per evitare dispersione di luce. Inoltre sulla torre sarà installata un’antenna per le comunicazioni dati di ultima generazione».

Roberto Maviglia: «La strada presa è quella giusta»

«Questo tratto di strada provinciale consente un primo parziale alleggerimento del traffico stradale che attualmente percorre il centro abitato lungo la SP ex SS 11 e la SP104. Molto rimane da fare ma la strada presa è quella giusta – ha detto Roberto Maviglia, Sindaco di Cassano d’Adda e Consigliere metropolitano delegato all’Edilizia scolastica – Nei prossimi mesi, è prevista l’aggiudicazione dei lavori di completamento dell’intera variante stradale per oltrepassare il fiume Adda».

Una soddisfazione quella espressa dal Sindaco per il completamento del primo tratto di un’opera che Cassano aspettava da oltre 10 anni «I lavori sono in corso da 10 anni. Il cantiere ha subito ritardi per problemi con la vecchia ditta appaltatrice con la quale è stato rescisso il contratto nel 2016».

Ora un passo è stato fatto, ma per incidere in maniera significativa sul traffico sarà necessario aspettare il completamento dell’opera. «Il tratto garantisce il collegamento nord-sud, che comunque è quello meno problematico» ha detto il Sindaco, sottolineando però come questo primo traguardo consenta di dirottare tutto il traffico pesante di viale Europa. Con il completamento dei lavori, sarà smaltito anche il traffico sull’asse est-ovest liberando via Vittorio Veneto, la più problematica.

No Banner to display

Cassano, arrestato 58enne per tentato furto in lavanderia

Un uomo di 58 anni con precedenti penali è stato arrestato per tentato furto aggravato in una lavanderia di Cassano d’Adda.

Alle prime luci dell’alba di Domenica 17 febbraio una chiamata al 112 di un residente che aveva segnalato alcuni rumori sospetti ha fatto scattare l’immediato intervento dei Carabinieri che arrivati sul posto hanno sorpreso l’uomo mentre tentava di darsi alla fuga passando dal retro del negozio.

Gli arnesi da scasso rinvenuti all’interno del suo zaino e una finestra rotta della lavanderia, sono state le prove schiaccianti che hanno inchiodato l’uomo, che le forze dell’ordine hanno subito riconosciuto perché già colpevole di numerosi precedenti. Dopo il processo per direttissima, il 58enne si trova adesso agli arresti domiciliari.

 

No Banner to display

Cassano d’Adda: mercato, serate culturali e rilascio dell’identità digitale

mercato contadino pessano

Lunedì 11 maggio l’Amministrazione comunale di Cassano d’Adda, in collaborazione con le realtà territoriali, mette in campo alcune iniziative per restare accanto alla cittadinanza anche nella fase 2 dell’emergenza Coronavirus.
Dalla riapertura del mercato settimanale di Groppello, al servizio di supporto comunale al rilascio dello SPID, fino agli appuntamenti gratuiti con le serate a teatro dedicate al grande capolavoro “I Promessi Sposi” di Alessandro Manzoni. Un modo per tornare alla normalità, con servizi ed eventi che facciano tornare a vivere la città

Il mercato settimanale

Oggi, Lunedì 11 maggio, torna il mercato settimanale di Groppello che si svolgerà dalle 15.00 alle 18.00 su via Cassano. L’ingresso sarà consentito solo dal lato sud mentre l’uscita dal lato nord. La vendita dei prodotti sarà limitata ai generi alimentari. Si potrà accedere solo rispettando le regole per la tutela della salute pubblica: obbligo di mascherina, ingresso in fila con la distanza minima di almeno 1 metro, rilevamento della temperatura corporea, accesso consentito a un solo componente del nucleo familiare, con eccezione di minori di 14 anni, disabili e anziani.

Un supporto da Spazio Città

Gli sportelli di Spazio Città, da lunedì 11 maggio, oltre a fornire il PIN della CNS, tessera sanitaria, saranno in grado di assicurare un supporto ai cittadini anche per il rilascio di SPID, Sistema Pubblico di Identità Digitale. È un servizio gratuito, facile e sicuro che consente, attraverso una Identità Digitale di accedere direttamente ai servizi online della Pubblica Amministrazione e dei soggetti privati che vi aderiscono. È utilizzabile da computer, tablet e smartphone.
Per poter accedere al servizio, è necessario un appuntamento telefonico al numero 0363.366226 oppure 0363.366255.

Fare cultura ai tempi del Covid-19

L’Associazione Letterevive e Riccardo Moratti, dopo il successo delle serate dedicate al sommo poeta Dante Alighieri, propongono una nuova occasione per fare cultura restando a casa. Direttamente dal Teatro Trivulzio di Melzo si potrà assistere, a quattro dirette streaming gratuite, con l’evento culturale “I Promessi Sposi a teatro”.
Gli appuntamenti  – che si svolgeranno sempre alle 21.30 sulla pagina Facebook del Comune di Cassano d’Adda – sono quattro: l’11, il 14, il 18 e il 21 maggio.

Augusta Brambilla

No Banner to display

Cassano d’Adda, produzione di visiere protettive con stampante 3D

foto: Facebook Comune di Cassano d'Adda

Visiere protettive: ulteriore barriera per proteggerci dal Coronavirus e forse, in futuro, dispositivo di sicurezza alternativo e persino più pratico delle mascherine.

A Cassano d’Adda sono in distribuzione da giorni alcune visiere protettive realizzate con stampante 3D da Raffaele Milone, il giovane cassanese, che ha potuto realizzare il progetto Fermento, inizialmente pensato in un modo e poi riadattato per venire in contro alle necessità dovute all’emergenza, grazie al bando Idee in Azione frutto della collaborazione tra i Comuni del Distretto di Melzo e Dopofficina.

Aiutare chi aiuta e sostenere la ripartenza

Con il materiale procurato da Dopofficina e la manodopera impiegata da Milone stesso, il ragazzo è stato in grado di produrre già 300 visiere protettive ora distribuite tra medici di base, pediatri, infermieri, volontari della Protezione Civile, operatori sociali e sanitari di ospedali e case di riposo per essere impiegate come ulteriore precauzione in aggiunta alle protezioni già previste dalla legge. Le visiere infatti, pur essendo disinfettabili tra un utilizzo e l’altro, non hanno una certificazione, perché si è preferito dare più importanza alla facile reperibilità dei materiali per realizzarle.

Tuttavia, nell’ottica della ripartenza a pieni motori che coinvolgerà man mano tutti i settori della filiera produttiva, Raffaele e i ragazzi di Dopofficina stanno già pensando a come rifornire chi lavora a stretto contatto con la propria clientela come parrucchieri e ristoratori.

 

No Banner to display

Cassano, un nuovo edificio per la tenenza dei Carabinieri

Il Comando della Compagnia dei Carabinieri di Cassano d’Adda sarà trasferito a Pioltello ma i Carabinieri resteranno in città. Sarà costruito un nuovo edificio, nell’area dove attualmente sorge la Caserma, che ospiterà la nuova Tenenza dei Carabinieri.

Un presidio a tutela del territorio

La Giunta comunale della città di Cassano d’Adda ha approvato il 23 aprile il cambiamento di destinazione urbanistica dell’ambito di trasformazione denominato “AT26” che riguarda una superficie complessiva di 27.764 metri quadrati ubicati nell’area a nord dove sorge la Caserma. A carico di un imprenditore privato ci saranno sia la costruzione del nuovo immobile destinato a ospitare la Tenenza dei Carabinieri che i costi di progettazione delle sedi di Croce dell’Adda e Protezione Civile. L’edificio si svilupperà su tre piani e, una volta ultimato, sarà ceduto in proprietà al Comune. L’Amministrazione comunale provvederà, entro la fine di maggio, all’approvazione definitiva dal piano di trasformazione e i lavori potranno prendere il via per il prossimo autunno.

Un importante polo logistico per la comunità

Il primo cittadino cassanese Roberto Maviglia ha dichiarato che «si riuscirà a mantenere in città un presidio dei Carabinieri, che verrà ospitato in una struttura moderna, costruita con criteri antisismici e di efficientamento energetico e saranno arginati gli effetti negativi di una decisione a suo tempo presa a livello centrale e che avrebbe voluto privare la nostra città della storica presenza dell’Arma». E ha sottolineato l’altro aspetto favorevole di questa decisione che «riguarda la possibilità di preservare dal degrado un’area periferica altrimenti destinata all’abbandono».
L’Assessore all’Urbanistica, Simona Merisi, ha aggiunto che «l’imprenditore si prenderà cura anche della riqualificazione della viabilità interna dell’area, con la realizzazione parcheggi e di tutte le indispensabili opere per l’accesso e la fruizione dei nuovi servizi. È tuttavia importante chiarire un aspetto fondamentale: la attuale Caserma non potrà essere abbattuta fino a quando non saranno conclusi i lavori per la costruzione del Comando a Pioltello e, soprattutto, della Tenenza a Cassano, consentendo così una presenza ininterrotta dei Carabinieri nella nostra città».
Per le finanze comunali il vantaggio economico legato a questo intervento è considerevole: un investimento di 2.400.000 milioni di euro. Un intervento finanziato in parte con lo scomputo degli oneri di urbanizzazione dovuti per la realizzazione degli edifici commerciali e per oltre 1.800.000 milioni di euro con risorse aggiuntive stanziate dall’imprenditore che realizzerà il piano.

Augusta Brambilla

No Banner to display

La mappa dei contagi in Martesana: aggiornamento del 22 aprile

Dati del 22 aprile 

Bellinzago LombardoAggiornato il 4/4
11 casi
2 decessi
BrugherioAggiornato il 20/4
173 positivi totali (tra cui 20 persone ospiti a Villa Paradiso)
79 (-23) in sorveglianza attiva
2 (=) decesso
19 (+6) decessi a Villa Paradisoaltre info:
62 anni è l’età media delle persone positive,
in maggioranza sono donne,
in molti casi sono operatori sanitari e soccorritori
BusseroAggiornato il 22/4
17 (=) in casa
5 (=) in ospedale
19 (=) in isolamento precauzionale
5 (=) deceduti
CambiagoAggiornato il 15/4
18 (+2) casi
3 guariti
12 (=) in quarantena domiciliare
1 decesso
CarugateAggiornato il 15/4
92 (+9) casi positivi di cui
13 (=) deceduti
11 casi clinici
11 (+1) ricoverati in ospedale
27 dimessi o guariti
75 in quarantena domiciliare
Cassano d’AddaAggiornato il 10/4
103 casi totali
24 persone ricoverate
25 quarantena domiciliare
27 dimesse
15 decedute
Cassina De’ PecchiAggiornato il 22/4
56 (+3) positive di cui
5 (+1) decedute
7 ricoverate
21 dimesse
22 a domicilio
6 guariteMelograno: ricoverate 150 persone
18 ospiti positivi di cui 2 deceduti
Cernusco sul NaviglioAggiornato il 22/4
114 (+14) positivi
25 (+3) decessi
70 (+6) dimessi
Cologno MonzeseAggiornato il 22/4
386 i casi totali dall’inizio dell’emergenza
141 (+19) totale persone dimesse
93 (+5) in quarantena a casa
73 (-2) ricoverati
91 (+6) persone con sintomi in casa (casi clinici)
48 (+1) persone positive in casa
75 (+9) deceduti
GessateAggiornato il 22/4
29 (-4) attualmente positivi
11 (=) deceduti
5 (+4) guarito
GorgonzolaAggiornamento del 22/4
125 totale dei casi positivi
12 (+1) decessi
17 ricoverati
37 dimessi
59 al domicilioCasi notificati da ATS (escludono gli inserimenti dei medici di base):
11 in quarantena
74 fine quarantena

22 (+1) presso Vergani e Bassi; 9 (+1) in RSA del territorio
25 (=) con stretto contatto di persona positiva

InzagoAggiornato il 22/4
72 (+4) casi totali di cui
11 (-2) in ospedale di cui 1 (-2) dalla RSA Marchesi
61 (=) in quarantena domiciliare di cui 23 (=) sono ospiti della Casa di riposo Marchesi
9 (=) il totale dei decessi, di cui un ospite dalla casa di riposo Marchesi
MelzoAggiornato il 22/4
126 (+5) positivi di cui
19 (+4) ricoverati
121 (+40) in quarantena precauzionale
21 (+4) decessi
Pessano Con BornagoAggiornato il 18/4
50 (+1) attualmente contagiate
7 segnalate dai medici di base
10 (+3) deceduti
7 (+5) guariti
PioltelloAggiornato il 22/4
229 (+31) contagi
550 (dato non aggiornato) in quarantena
36 (+3) deceduti
8 (dato non aggiornato) guariti
Pozzuolo MartesanaAggiornato il 22/4
45 (+1) positivi di cui
6 (=) ricoverati
3 (=) decessi
SegrateAggiornato il 18/4
144 casi
55 guariti
27 (+1) decessi
VignateAggiornato il 13/4
47 (+10) casi
5 (+3) deceduti
VimodroneAggiornato il 17/4
91 (+17) casi
15 (=) deceduti
23 (+13) persone con sintomi (casi clinici)

Italia e Lombardia

La Protezione Civile il 22 aprile alle 18.00 ha riportato i seguenti dati per l’Italia: 187.327 (+3.370) i casi totali dall’inizio della pandemia. Le persone attualmente positive sono 107.699 (-10), di cui 81.510 (+406) si trovano in isolamento domiciliare, 23.805 (-329) sono ricoverati con sintomi e 2.384 (-87) si trovano in terapia intensiva. Sono 25.085 (+437) i deceduti e 54.543 (+2.943) i guariti. Il numero totale dei tamponi effettuati è di 1.513.251 (+63.101).

In Lombardia la situazione alle 17.30 del 21 aprile era la seguente: il totale di positivi è di 69.092 (+1.161) di cui 817 (-34) si trovano in terapia intensiva e 9.692 (-113) sono ricoverati. Il numero delle persone dimesse dalle strutture ospedaliere è di 42.820 (-1.147). Il numero dei decessi è di 12.740 (+161). A Milano, la provincia lombarda in cui si registra il numero più alto, al momento si contano 17.000 (+480). Il numero totale di tamponi effettuati nella regione è di 290.699 (+13.502).

No Banner to display

No Banner to display