“Disagi contemporanei”, la denuncia sociale in mostra a Gorgonzola

Trentasei opere in mostra per riflettere su 4 temi attuali

La location di Palazzo Pirola a Gorgonzola è stata al centro dell’inaugurazione che si è tenuta il 6 dicembre della mostra “Disagi Contemporanei”. Organizzata dall’associazione ClickArt e curata dalla fotografa Alessandra Di Consoli, ha avuto il patrocinio dell’Amministrazione comunale di Gorgonzola.

UN MESSAGGIO FORTE PER TUTTI

La mostra affronta quattro temi principali: violenza-sopruso, ecologia-senso civico, malattia-solitudini, razzismo-discriminazioni. Sono 36 le opere degli associati di ClickArt, alcune in bianco e nero e altre a colori. In una società in cui le informazioni e le immagini viaggiano velocemente, anche un solo scatto fotografico può diventare un atto di denuncia, una rappresentazione visiva della realtà, un modo per fare arrivare direttamente e nel profondo il messaggio del disagio, sia esso umano o abuso della natura.

«Questa esposizione rappresenta un momento di riflessione condivisa con la comunità su temi di rilevanza sociale – ha dichiarato Alessandra Di Consoli, fotografa e curatrice della mostra -. La fotografia è un linguaggio privilegiato che può esprimersi in modo forte e diretto. Infatti queste opere non possono lasciare indifferente lo spettatore e la funzione sociale del fotografo come creatore anche di “immagine icona” ci fa pensare».

LA «VOLONTÀ DI CONDIVIDERE MOMENTI INSIEME»
Il primo cittadino Angelo Stucchiassente per motivi istituzionali, ha ribadito, in una nota stampa, che il progetto fotografico dell’associazione gorgonzolese rappresenta la volontà di una comunità di ritrovarsi e di condividere spazi e momenti insieme. «Una mostra fotografica sa d’altri tempi, e siamo convinti di avere fatto la scelta giusta. Abbiamo trovato il tempo per rappresentare con uno scatto una realtà e credo che questa presenza nasca dalla consapevolezza che stare in mezzo a una comunità di persone con parole e immagini, scelte e meditate, sia la vicinanza che fa andare dritti al cuore e alla mente delle persone a cui vogliamo bene».
GIORNI E ORARI

Sarà possibile visitare l’esposizione nei giorni di sabato 7-8 e 14-15 dicembre dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 18.30. Gli associati accompagneranno i visitatori durante la visita per raccontare le fotografie dal loro punto di vista.

 

Augusta Brambilla