“I am a revolution”: la Giornata dei Diritti Umani vista dall’associazione Giovani Bussero

L'anno scorso "Sulla mia pelle", film sul caso Cucchi. Quest'anno la proiezione di un film sulla storia di tre donne. L'associazione Giovani Bussero celebra così la Giornata Mondiale dei Diritti Umani

L’associazione Giovani Bussero torna a celebrare la Giornata mondiale dei diritti umani e come mezzo sceglie sempre il cinema. L’anno scorso, infatti, a Bussero venne proiettato Sulla mia pelle, film sul Caso Cucchi. Quest’anno, invece, sarà possibile guardare I am the revolution

L’appuntamento è per Martedì 10 dicembre alle ore 20.45 nella sala granaio di Villa Radaelli, in via Aldo Moro 2 a Bussero.

I AM A REVOLUTION

“I am a revolution”, diretto dalla reporter Benedetta Argentera, racconta la storia di tre donne leader, donne comandanti, impegnate a combattere, seppur su fronti e con modi diversi, la stessa battaglia.

GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI UMANI

Il 10 dicembre del 1948 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha proclamato la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. La celebrazione serve proprio a commemorare un appuntamento che ha segnato la storia del mondo post bellico

GIOVANI BUSSERO

Giovani Bussero è – si legge dalla loro pagina Facebook – «un gruppo di ragazzi e di ragazze dai 18 ai 28 anni, che con cadenza settimanale si riunisce attorno ad un tavolo in cui i giovani sono i protagonisti, per promuovere iniziative, connettere le realtà già presenti sul territorio e ideare nuovi eventi dedicati in prima istanza ai giovani ed in seconda a tutta la popolazione della zona, nel tentativo di creare senso di appartenenza, valorizzare le risorse locali e dare nuove opportunità di svago a tutti»