Cassina, la disabilità in mostra con le fotografie. Arriva “Raggi di Luce”

Un'esposizione fotografica per ricordare che la disabilità non è solo sofferenza

Il taglio del nastro all'inaugurazione di lunedì 2 dicembre

Cade oggi, 3 dicembre, la Giornata internazionale per i diritti delle persone con disabilità, ed è proprio a queste persone che il comune di Cassina de’ Pecchi – molto attivo per quanto riguarda i progetti educativi e inclusivi grazie all’impegno costante delle cooperative Il Germoglio e Casa Filippide, che ha in questo contesto anche un progetto speciale – dedica Raggi di luce, la mostra fotografica, visitabile fino al 6 dicembre, che racconta il viaggio del fotografo Luca Colonnese all’interno del mondo della disabilità.

L’INAUGURAZIONE

L’intento dell’amministrazione comunale è quello di promuovere il pieno riconoscimento del valore e della dignità delle persone con disabilità, motivo per cui ha inaugurato ieri, presso la Sala Consiliare del Municipio di piazza De Gasperi, la mostra e reportage sociale dedicato proprio a far riflettere su un tema troppo spesso non considerato con il giusto peso.
Al taglio del nastro sono stati presenti il sindaco Elisa Balconi e il vicesindaco Egidio Vimercati, con gli educatori e gli utenti delle due cooperative che sul territorio cassinese si occupano di disabilità.

RAGGI DI LUCE, LA MOSTRA

Il lavoro di Luca Colonnese accompagna il visitatore lungo un percorso che prende il via con l’immagine di un singolo, “Giorgio”, per giungere al gruppo dei suoi amici, i “Raggi di luce” appunto. Un’opportunità di entrare, attraverso la fotografia, in un mondo che può apparirci diverso, ma che in realtà mostra le sfumature del quotidiano di tutti.

Una visione della disabilità, però, che è tutt’altro che sofferenza: marginalità e malattia non vengono contemplate dal fotografo, che vuole invece mettere in luce una vita ricca di bisogni, desideri e sentimenti positivi.

CASA FILIPPIDE, PATRIMONIO DI TUTTI

La mostra è anche mezzo di promozione di #1mqdifelicità, iniziativa di raccolta fondi per l’acquisto di Casa Filippide, affinché diventi patrimonio comune e sociale.

La mostra è visitabile dal 3 al 6 dicembre su prenotazione, chiamando il numero 02.9529817.