Lago Gabbana: assemblea pubblica, petizione online e raccolta firme

Il 4 dicembre un'assemblea organizzata dal comitato che si oppone all'interramento del lago. L'Amministrazione di Vimodrone «in linea di massima» parteciperà. Lanciata una petizione online

Fare il punto e rilanciare. Questo l’obiettivo di un’assemblea pubblica organizzata per Mercoledì 4 dicembre dal comitato che si oppone all’interramento del lago Gabbana. Gli attivisti hanno già lanciato una petizione online e, proprio dalla sera dell’assemblea, inizieranno una raccolta di firme cartacee da sottoporre all’Amministrazione di Comunale di Vimodrone e agli altri enti interessati.

LA PETIZIONE ONLINE

La petizione online, affidata a Change.org, chiede in primo luogo che «il Comune di Vimodrone e il Comitato di Gestione del PLIS delle cave ricerchino attivamente soluzioni per preservare la natura di presidio ambientale e di bene comune dell’ area del lago Gabbana».

Nello specifico il comitato chiede a chi di competenza la «definizione di un progetto alternativo» e che il Comune si impegni per riaprire una trattativa con la proprietà.

L’ASSEMBLEA PUBBLICA

L’assemblea pubblica si terrà il 4 dicembre alle ore 21 alla parrocchia Trinità d’Amore di Vimodrone e vuole – si legge sull’evento Facebook – fornire «aggiornamenti sulla situazione» ed essere «occasione di confronto con tutti gli interessati». Tra gli interessati ci sono sicuramente i cittadini, le associazioni, i Comuni membri del PLIS e l’Amministrazione di Vimodrone. A proposito della giunta, il Sindaco Dario Veneroni – contattato dalla redazione di fuoridalcomune.it – ha fatto sapere che, una volta avuti chiarimenti sullo svolgimento della serata, in linea di massima parteciperà all’assemblea insieme ad altri membri dell’Amministrazione, come l’assessore Verderio.