Cernusco, un incontro per parlare di educazione e adolescenza

La sociologa Stefania Cavallo condurrà i presenti in un percorso attraverso le emozioni

A Gessate si parla di adolescenza, cyberbullismo e dipendenza

Hai difficoltà a gestire le emozioni con un figlio adolescente? È giusto lasciarle trapelare o sarebbe meglio trattenerle? Nelle relazioni sociali, quanto l’emotività influisce nei rapporti? Per comprendere meglio queste delicate tematiche si svolgerà un incontro venerdì 29 novembre dalle 17.30 alle 19.30, presso la sede dell’Istituto Campanella di Cernusco sul Naviglio.

IL TEMA DELL’INCONTRO

Un argomento delicato e spinoso quello delle relazioni umane e delle emozioni: la serata, dal titolo “Imparando dalle emozioni. Percorsi emozionali formativi e auto-formativi”, vedrà come relatore d’eccezione la sociologa e mediatrice familiare Stefania Cavallo, che guiderà i partecipanti in un cammino alla scoperta delle emozioni e della loro gestione.

Grazie alla sua lunga esperienza di consulente delle relazioni, Stefania ha spiegato quale sarà il filo conduttore della serata: «Mi sono resa conto sempre più di aver curato “la parola” nelle sue diverse declinazioni, narrata, parlata ed evocata, così come molto spazio ha preso la dimensione delle emozioni come mondo ricco e espressione di sensibilità multiformi, come le risonanze sentimentali, affettive e quelle più legate ai ricordi. Condurrò i presenti, lungo percorsi emozionali formativi ed auto-formativi con l’obiettivo e l’augurio che sempre più ci si possa prendere cura delle nostre emozioni, portando a prendersi cura gli uni degli altri e diventare così una società migliore».

A CHI SI RIVOLGE

L’iniziativa si rivolge ai genitori e agli adulti che, in generale e nei vari ruoli, sono impegnati nel mestiere dell’educare, e anche agli stessi giovani che stanno imparando cos’è la vita.
Con l’occasione saranno presentate le nuove attività pomeridiane, come il nuovo dopo-scuola e spazio di studio-assistito, che si terranno presso l’Istituto T. Campanella di Cernusco sul Naviglio.

L’ingresso è libero.

 

 

Augusta Brambilla