Cologno, guerra senza (e in ogni) quartiere alle “cicche”

Monica Motta (M5S): «L'isola pedonale è un portacenere a cielo aperto»

Si chiama littering, ed è la parola inglese per definire l’abbandono di piccoli rifiuti in spazi pubblici. Un fenomeno diffuso nei nostri comuni dove  gomme da masticare e cicche  di sigaretta vengono gettate con noncuranza.

La Consigliera Comunale Monica Motta (M5S), che ha definito l’isola pedonale di Cologno «un portacenere a cielo aperto», ha presentato una mozione per impegnare la Giunta a contrastare il fenomeno, con un aumento dei contenitori, l’installazione di cartelli che invitino al rispetto del decoro urbano e con specifiche sanzioni.

COSA E’ STATO FATTO

“Molto è già stato fatto”. Questo il messaggio che l’assessore Chiara Cariglia ha voluto trasmettere, ricordando come l’Amministrazione abbia contrastato il fenomeno dei mozziconi gettati a  terra con  l’installazione di 250 cestini muniti di posacenere e di 75 ceneriere (altre 100 sono in arrivo) fuori dagli esercizi commerciali che ne hanno fatto richiesta.

Sul lato gomme da masticare, Cologno ha aderito alla campagna “Save the chewing-gum”, grazie alla quale verranno posizionati, per 5/6 mesi, dei contenitori per le gomme in vari punti della città.

PIU’ CONTROLLO

Voto unanime del Consiglio Comunale che ha dunque dichiarato guerra all’abbandono delle “cicche”, impegnando la Giunta a pianificare servizi specifici di controllo del territorio della Polizia Locale e a valutare l’opportunità di valutare il miglioramento dei regolamenti in vigore.