Buon compleanno M2: la linea verde spegne 50 candeline

Cinquant'anni di "metro verde" e qualche curiosità

La linea M2 che collega la città di Milano da nord-est a sud, con capolinea a Cologno Nord, Gessate, Abbiategrasso e Assago, è stata inaugurata il 4 ottobre 1969 e compie ora 50 anni.

M2, QUALCHE DATO

Comunemente soprannominata linea verde per via del colore con cui è disegnata nelle mappe e nella decorazione delle stazioni e dei treni, è la più lunga tra le quattro linee in servizio (40,4 chilometri), ed è finora l’unica ad avere tratti in superficie, tra Cimiano e i due capolinea di Gessate e Cologno Nord, e sulla diramazione per Assago Forum. Incrocia la linea M1 nelle stazioni di Loreto e Cadorna FN, la linea M3 nella stazione Centrale FS e la linea M5 nella stazione Garibaldi FS.

LE LINEE DELL’ADDA

La tratta extraurbana Gobba-Gorgonzola fa parte delle cosiddette “Linee celeri dell’Adda”, in funzione dal maggio 1968 fino a Gorgonzola, sostituivano la tranvia interurbana per Vaprio e Cassano. Dopo pochi anni (dicembre 1972) la tratta fu percorsa dai treni della metropolitana, sostituendo con autobus la tratta per Cassano e mantenendo i tram interurbani sulla tratta terminale Gorgonzola-Vaprio d’Adda. Nel febbraio 1978 anche quest’ultima fu soppressa, sostituita da autobus. Le stazioni di Cascina Burrona, Villa Fiorita, Bussero e Villa Pompea non erano previste nel progetto originale.

Il 13 aprile 1985 la linea fu prolungata a nord-est da Gorgonzola a Gessate, interamente in superficie, con la stazione intermedia di Cascina Antonietta.

LA LINEA PIÙ LUNGA D’ITALIA

La linea è composta da 35 stazioni, è tra le singole linee di metropolitana più lunghe d’Europa e la linea più lunga d’Italia. È interrata nella parte cittadina mentre è in superficie dalla stazione di Cimiano verso la periferia nord-est e dalla stazione di Assago Milanofiori verso la periferia sud mentre l’unico tratto sopraelevato è quello che va da Cascina Gobba a Cologno Nord.

I NUOVI CONVOGLI

Dagli anni 2010 sono entrati in servizio i treni a composizione bloccata Meneghino, e nel 2015 i Leonardo. entro il 2020 questi ultimi saranno 46. Hanno una capacità di 1232 passeggeri e una lunghezza di 106,94 cm e sono dotati di 24 porte per lato ad apertura totale. Gli ambienti, in conformità alle più recenti norme di sicurezza, sono videosorvegliati e dotati di un sistema informativo audio e video digitale con monitor a LCD in comparto.

Augusta Brambilla