Gorgonzola, pattugliamenti serali estivi: i risultati

L'attività è volta a garantire maggior sicurezza ai cittadini

polizia locale cernusco 2
Immagine di repertorio

È iniziato lo scorso 5 luglio e proseguirà fino alla fine del mese di ottobre, dalle 20 alle 24.00 in giorni prestabiliti, il pattugliamento della Polizia Locale di Gorgonzola in orario serale. L’attività è stata resa possibile grazie al rispetto delle ordinanze relative alla vendita e al consumo di bevande alcoliche e alla presenza degli agenti coordinanti con le altre Forze dell’Ordine del territorio.

L’ATTIVITÀ

Sono stati 13 i pattugliamenti a sorpresa compiuti dagli agenti, per un totale di 491 chilometri percorsi a favore di una maggiore sicurezza urbana, con azioni di contrasto a degrado, microcriminalità, controllo di aggregazioni giovanili e verifica di zone segnalate come potenziali aree di disturbo alla quiete pubblica quali piazza della Repubblica, piazza Italia, piazza De Gasperi, viale Kennedy e piazza Europa.

«Non sono stati né accertati, né denunciati reati commessi sul territorio – ha spiegato Antonio Pierni, Comandante della Polizia Locale – e anche la locale Stazione dei Carabinieri ha riferito per il periodo estivo la diminuzione di fenomeni predatori e di denunce all’Autorità Giudiziaria».

«Nel corso delle attività di servizio – ha proseguito Pieni – abbiamo effettuato posti di controllo di polizia stradale che hanno fermato e controllato 127 veicoli di cui 55 sanzionati per violazioni del Codice della Strada; fermato e identificato 173 persone, diverse delle quali sanzionate per il mancato rispetto dell’ordinanza di divieto di consumo degli alcolici o di altre norme regolamentari».

Il primo cittadino Angelo Stucchi ha commentato questo importante servizio della Polizia Locale  «pur diminuendo i reati, i cittadini hanno una percezione di maggior insicurezza e questo ci spinge come Amministrazione a non diminuire il controllo del territorio ma a trovare sempre più spazi per migliorare la qualità dei nostri interventi di prevenzione».

 

Augusta Brambilla