Aggiungi un posto a tavola: successo per il pranzo “condiviso” al Satellite

Una giornata dedicata alle famiglie della città

La tavolata al Satellite di Pioltello

Sono state molte le famiglie in festa a Pioltello, dove la giornata di domenica è stata animata da Aggiungi un posto a tavola – famiglie in festaun grande pranzo collettivo seguito da musica, spettacoli e dall’incontro tra diverse culture che in una realtà come quella del Satellite – dove la festa si è svolta – non può che essere simbolo di grande ricchezza.

COSCIOTTI: «UNA CITTÀ CHE MANGIA, VIVE E CANTA INSIEME»

Un emozionato racconto della giornata quello del sindaco Ivonne Cosciotti: «Potrei mettere mille foto e non riuscirei a dire tutta l’emozione che ho provato oggi. Eravamo una città che mangia, vive e canta insieme. Abbiamo avuto riflessioni dotte, momenti di preghiera, i plastici del Poli, i pensieri dei ragazzi, la musica dei siciliani e il canto dell’orchestra multiculturale. A tavola eravamo almeno 500 ma molti sono rimasti in piedi e sui marciapiedi. Ho assaggiato melanzane alla parmigiana, arancini, pizza, minestra marocchina, the tunisino, vino rosso frizzante, polpette egiziane coca cola e torte di ogni tipo oltre al panettone di Merlo. Ho assaggiato il sapore della mia città. Era buonissimo.
Tante persone che sanno rimboccarsi le maniche , che non vedono muri ma ponti, che vogliono credere in una città che cresce. (…) Grazie. Terrò nel cuore questa emozione che non potrò dimenticare.»

GAIOTTO: «IL CIBO AIUTA A STARE INSIEME»

«Grazie a tutti per questa splendida giornata – ha scritto sulla sua pagina Facebook il vicesindaco di Pioltello Saimon Gaiotto -. Il cibo aiuta sempre a stare insieme. Grazie agli organizzatori, la Parrocchia, Protezione Civile, Croce Rossa, Auser, Relazioni, AAP, gli Scout, gli amici della Sicilia, Quatrocentoquaranta, il Cag, la Biblioteca, Cooperative sociali del bando periferie, le scuole. Grazie alla nostra Polizia Locale e ai Carabinieri, come sempre presenti e disponibili. Grazie al Politecnico, al grande Professore Andrea Di Giovanni, grazie all’Università Bicocca. Grazie agli spettacolari studenti del Politecnico che hanno lavorato a tutti i progetti. Grazie al Prefetto di Milano Renato Saccone e al Vice Prefetto Alessandra Tripodi che con noi hanno pranzato e vissuto questa splendida giornata. Grazie a Cristiana Pisani e Serena Bini, infaticabili. Grazie al Civico Istituto Musicale di Pioltello, ai suoi docenti. Grazie a tutti coloro che hanno voluto passare un po’ di tempo insieme!»

D’ADAMO: «PIÙ DI UNA FESTA DI QUARTIERE»

«Oggi sono felice! – ha affermato con entusiasmo Jessica D’Adamo, assessore agli Scambi culturali e alle Pari opportunità – Descrivere tutte le emozioni provate oggi è impossibile. Sembrava Natale (c’era anche il panettone), sembrava di stare ad un pranzo di un’enorme famiglia, è stata più di una festa di quartiere, oltre la condivisione, oltre l’istituzione, oltre qualsiasi cosa. È stato meraviglioso! Sentire i ragazzi del politecnico raccontare i loro progetti mi ha fatto sognare, vedere i lavori delle scuole mi ha fatto riflettere ed emozionare, sentire i canti popolari siciliani mi ha fatto tornare bambina e cantare insieme mi ha fatto sentire parte di tutto.»

LE IMMAGINI DELLA GIORNATA