Sciopero generale in arrivo. A rischio metro, bus, treni, autostrade e voli

L'agitazione è prevista per il 24 e 25 ottobre, con modalità diverse per ogni settore

Immagine di repertorio

Un altro stop a metro e treni in arrivo nel milanese il 24 e 25 ottobre.
Si tratterà di 24 ore di fermo indetto dai sindacati Cub, Sgb, Si Cobas e Usi Cit e diretto ai lavoratori di tutte le categorie, private e pubbliche; la protesta arriverà a breve distanza da quella dell’appena trascorso 27 settembre.

LE RAGIONI DELLO SCIOPERO

«Aumenti dei salari, delle pensioni e salario medio garantito ai disoccupati, maggiore equità contributiva attraverso la riduzione delle aliquote fiscali su salari e pensioni, recupero dell’evasione fiscale e la tassazione dei grandi patrimoni, lavoro per tutti attraverso la riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario e pensione a 60 anni o con 35 di contributi – queste le richieste avanzate dai sindacati -. Chiediamo inoltre un piano nazionale di difesa e risanamento dell’ambiente e del territorio, la cancellazione dei Decreti Salvini 1 e bis per la libertà di sciopero e di manifestazione, garanzia dei diritti alla salute, alla casa, all’istruzione e al lavoro in sicurezza, ius soli, regolarizzazione degli immigrati, blocco dei respingimenti e chiusura dei Cpr».

SCIOPERO GENERALE: MODALITÀ E ORARI

Nel dettaglio, ecco come si svolgerà l’agitazione del 24 e 25 ottobre secondo il calendario del Ministero dei Trasporti:
gli utenti di Atm e più in generale del trasporto pubblico locale potrebbero trovarsi nel caos per tutta la giornata del 25;
Trenord, Trenitalia e Italo potrebbero fermarsi dalle 21 del 24 ottobre fino alle 21 del 25;
Autostrade a rischio dalle 22 del 24 alle 22 del 25;
settore aereo in subbuglio per tutta la giornata del 25.