Premio Lino Penati: a Cernusco un concorso per ricordare il grande divulgatore scientifico

Un bando rivolto ai giovani laureati, per permettergli di conoscere una delle figure più importanti della storia della città

Lino Penati è una figura chiave della storia di Cernusco sul Naviglio, ma tra i giovani sono in pochi a sapere chi era e a cosa si è dedicato durante la sua vita.

Per questo motivo, la Commissione Biblioteca e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Cernusco hanno promosso un bando di concorso per far conoscere anche ai più giovani la figura di Lino Penati, etologo e divulgatore scientifico, a cui è dedicata la Biblioteca Civica di Cernusco sul Naviglio.

Il premio del bando di concorso consisterà in un premio di 2.000 Euro da assegnare ad un giovane laureato di primo livello.

DIVULGATORE E PARTIGIANO

Nato a Cernusco sul Naviglio nel 1923, Lino Penati sviluppa sin da piccolo uno smisurato interesse per la natura e per il mondo animale, che lo spinge, dopo aver frequentato il liceo classico all’Istituto Gonzaga di Milano, ad iscriversi alla facoltà di Veterinaria all’Università Statale di Milano. Nel frattempo, nel 1943 partecipa alla lotta per la liberazione dell’Italia dall’occupazione nazi-fascista, aiutando i paracadutisti alleati e fornendo armi ai partigiani dell’Oltrepo. Nel 1944 Penati viene scoperto e rinchiuso per qualche mese nel carcere di San Vittore, dove conosce, tra i vari prigionieri politici, anche Mike Bongiorno e Indro Montanelli.

Nel dopoguerra, dopo aver ricevuto il diploma di “partigiano combattente“, Lino Penati si laurea e inizia ad esercitare la professione di veterinario, mentre, impiegato in un’azienda farmaceutica, viaggia per il mondo e si dedica anche all’attività giornalistica.

Negli anni si costruisce la fama di divulgatore minuzioso, appassionato e divertito e inizia a collaborare frequentemente con i principali quotidiani e periodici italiani.

Lino Penati muore per malattia il 31 gennaio 1982 e, nel dicembre dello stesso anno, il Consiglio Comunale di Cernusco sul Naviglio decide di nominare la Biblioteca Civica in suo onore.

IL REGOLAMENTO DEL BANDO

I partecipanti del Bando del Premio Lino Penati dovranno presentare un progetto in forma di testo scritto o video, che approfondisca uno dei seguenti aspetti:

  • L’interesse di Penati per l’etologia
  • Penati come cittadino del mondo
  • Tecniche di comunicazione usate dal Dottor Penati

La scadenza per la presentazione delle domande è il 15 ottobre 2019, mentre l’elenco dei candidati ammessi sarà reso pubblico il 31 ottobre.

Ad esaminare i progetti sarà una giuria composta da Sindaco, Assessore alla Cultura, Direttore della Biblioteca, Presidente della Commissione Biblioteca, Responsabile dell’Ufficio Cultura Comunale.

La comunicazione del progetto vincitore avverrà entro il 15 maggio 2020. A quel punto, il vincitore avrà tempo fino al 31 ottobre 2020 per lavorare alla realizzazione del progetto, che verrà presentato durante una cerimonia pubblica proprio presso la Biblioteca Civica.

Per tutti i dettagli sui requisiti dei partecipanti, sulle scadenze e sulle caratteristiche del progetto è possibile consultare il bando del concorso cliccando qui.