La città di Gorgonzola si impegna per diventare Plastic Free

Azioni concrete da parte dell’Amministrazione per promuovere la cultura della sostenibilità

gorgonzola plastic free

Un passo concreto verso la sostituzione della plastica con l’utilizzo di materiali biodegradabili. E’ quello compiuto dall’Amministrazione comunale di Gorgonzola con l’approvazione della delibera di giunta “Gorgonzola plastic free”. La delibera, approvata il 4 settembre, ha dato il via ai primi passi per un cambiamento condiviso e sostenibile verso l’eliminazione della plastica monouso, anticipando la direttiva europea del 2021 e aderendo all’iniziativa lanciata dal Ministero dell’Ambiente Plastic Free Challenge#PFC.

«E’ un invito a non utilizzare bottigliette, cannucce, bastoncini, posate, piatti e bicchieri in plastica che chiama per primi, noi Istituzioni, a dare da subit, un segnale positivo e a essere artefici di questo grande cambiamento per salvare il nostro futuro e quello del nostro pianeta», ha commentato il primo cittadino Angelo Stucchi.

GORGONZOLA PLASTIC FREE
Il logo dell’iniziativa

La plastica sarà eliminata negli eventi pubblici organizzati direttamente dall’Amministrazione comunale, nelle sedute del Consiglio comunale e nelle Commissioni e anche il patrocinio verrà concesso solo dietro l’utilizzo di materiali biodegradabili. Dal mese di settembre i distributori automatici di bevande degli edifici comunali sono stati dotati di bicchieri e palette in materiali biodegradabili o riciclabili e presto saranno installati gli erogatori di acqua alla spina.

Anche la Sagra nazionale del Gorgonzola, da quest’anno, sarà più sostenibile grazie all’uso di suppellettili in mater-bi o cellulosa per il consumo di cibi e bevande da parte degli espositori.

«Un importante passo verso la sostenibilità volta a responsabilizzarci nei confronti dell’ambiente – ha commentato Serena Righini, assessore alle politiche ambientali ed energeticheCon questo atto vogliamo innanzitutto impegnarci da subito nelle azioni di competenza dell’amministrazione comunale e attivare un confronto con i cittadini e le realtà economiche e commerciali per sensibilizzarle su questo tema».

L’Amministrazione comunale vuole accrescere la raccolta differenziata, diminuendo i rifiuti da arrivano in discarica a favore di prodotti riutilizzabili o in materie prime rinnovabili, ma anche ridurre la produzione pro capite di rifiuti promuovendo la cultura della sostenibilità, sensibilizzando cittadini consumatori, imprenditori ed esercenti.

«Incominciamo così il percorso verso una “Gorgonzola plastic free”. Non è allora solo una dichiarazione la nostra, ma un processo già in corso, che crescerà ancora di più – ha concluso Angelo StucchiUna città, un Comune che si organizza per far sì che ogni suo gesto, anche il più piccolo, possa contribuire alla riduzione del consumo di plastica».

Augusta Brambilla