Nei parchi della martesana torna “Habitat Scenari Possibili”

Al via la seconda parte della rassegna artistica a cielo aperto, con installazioni e performance a Vimodrone, Inzago, Cernusco e Cologno

habitat scenari possibili
Credit: Habitat Scenari Possibili

Opere d’arte immerse nella natura, performance di danza in parchi e giardini, teatro all’aperto: sono gli eventi di “Habitat Scenari Possibili”. Con le sue installazioni la rassegna artistica trasforma i luoghi naturali del territorio tra l’Adda e la Martesana in un museo a cielo aperto.

Articolata sul triennio 2018-2020 e patrocinata dalla Regione Lombardia, “Habitat Scenari Possibili” ha coinvolto già diversi comuni della martesana. Dopo le esposizioni temporanee, ogni edizione edizione lascia sul territorio alcune opere permanenti, per creare nel tempo una mappa dell’arte contemporanea da scoprire.

L’edizione 2019 di “Habitat Scenari Possibili” è dedicata a Leonardo da Vinci, in occasione delle celebrazioni dei 500 anni dalla morte del genio fiorentino, che visse e lavorò a lungo a Milano. La seconda parte della rassegna si apre oggi a Vimodrone, e nelle prossime settimane arriverà a Inzago, Cernusco sul Naviglio e Cologno Monzese.

IL PROGRAMMA

VIMODRONE

Sabato 7 settembre alle 16, nel parco vicino all’asilo comunale di via Piave di Vimodrone, viene inaugurata l’opera “Anemos Métria” dell’artista Davide Tagliabue. L’installazione che rimanda agli studi di Leonardo dialogando con l’anima del luogo, visibile attraverso la lettura della forza del vento.
Alle ore 16.30, intorno all’opera Anemos Métria, si svolge la performance con la danzatrice e coreografa Sara Catellani, cofondatrice e direttrice artistica del Collettivo Piratejenny.

Al parco Villa Torri, alle ore 17, si svolge l’inaugurazione dell’opera “Cerchio” del Gruppo Colla e, a seguire, una performance di danza con Sara Catellani.

INZAGO

Sabato 14 settembre dalle ore 10.30 alle 19, presso il parco Cornaggia Medici, in via Piola 16, si svolge DinamicArte, un laboratorio pubblico partecipato per la creazione di una tela pittorica gigante, un progetto dell’Associazione Culturale ILINX in collaborazione con il Gruppo Artistico Inzaghese.

Alle ore 11 si tiene l’aperitivo musicale per l’inaugurazione della scuola FabbricArte con le opere di tre giovani artisti: “Terra è Sole la Luna” di Daniele Fabiani, “Stop! Take A Break!” di Mona Khajavi e “Crossroads” di Stefano Serretta

CERNUSCO SUL NAVIGLIO

Sabato 21 settembre dalle ore 10 alle ore 12 presso il Parco Taverna, in via Po, frazione Ronco, andrà in scena il Giro dell’Oca Rinascimentale, uno spettacolo di narrazioni e letture per bambini, ragazzi e adulti, a cura di ILINX teatro.

INZAGO

L’opera collettiva nata dal Progetto Dinamicarte verrà esposta domenica 13 ottobre dalle ore 10 presso il parco Cornaggia Medici di Inzago.

Durante la giornata il pubblico potrà partecipare al Giro dell’Oca delle Narrazioni Ecosostenibili, che prevede tre appuntamenti.
Alle 11, presso il parco Cornaggia Medici ci sarà la performance “In Viaggio con l’Asino” di e con Luca Marchiori, un viaggio in fattoria che trasmette valori positivi sull’aiuto e il rispetto reciproco. Alle 15 presso l’ex Lavatoio, via Ferrario-Balconi 12, ILINX teatro propone “I Portaroli”, un ciclo di racconti originali ispirati a opere d’arte di diversi artisti, con attenzione agli stili di vita del territorio della Martesana. Alle 18, presso il Parco del Pilastrello, Luca Marchiori si esibirà nell’opera teatrale “L’Uomo che Piantava gli Alberi”.

COLOGNO MONZESE

Sabato 19 ottobre alle ore 17.30, presso il Parco di via Marche di Cologno, sarà inaugurata l’installazione “Consuma/Conserva” di Nicolas Ceruti/ILINX teatro, con aperitivo musicale. Protagonista dell’opera è una cyclette a cielo aperto, che genera energia elettrica e la convoglia in un sistema di accumulo favorendo l’accensione della scritta luminosa Consuma/Conserva, con l’obiettivo di sensibilizzare sui temi ambientali.