Ape d’Oro di Segrate: ecco chi sono i cittadini benemeriti del 2019

Anche quest'anno il Comune ha deciso di premiare cinque cittadini o associazioni che si sono distinti per il proprio impegno all'interno della comunità

Proprio nei giorni in cui si celebra la festa cittadina, anche quest’anno il Comune di Segrate ha deciso di consegnare la benemerenza civica “Ape d’Oro” a cinque cittadini o associazioni, che si sono distinti per il proprio impegno al servizio della comunità.

La cerimonia di consegna dell’Ape d’Oro si terrà domenica 8 settembre alle 17.45 presso il Centro Verdi di via XXV Aprile, a Segrate.

LA GIURIA

Come da tradizione, sono state tantissime le candidature pervenute all’attenzione del Sindaco di Segrate Paolo Micheli e del resto della giuria, composta da: Enza Orlando, Presidente dell’associazione di promozione sociale D come Donna, Ghighi Parodi, giornalista di San Felice, Franco Curcio, Presidente delle Acli di Segrate, Pier Luigi Sarzi Sartori, presidente dell’associazione ASD Alba Segrate, Laura Orsenigo, giornalista di Milano 2, Emanuela Ronzone, cittadina del quartiere di Novegro.

«L’edizione di quest’anno vede riconosciuti gli eroi di tutti i giorni – ha commentato il primo cittadino Paolo Micheli -, uomini e donne straordinari al servizio della comunità, nel sociale, nel volontariato, per la sicurezza e la tutela della cittadinanza, oltre ogni etnia, differenza, confine. E anche il sacrificio e la dedizione nel lavoro portati avanti di generazione in generazione»

LE API D’ORO 2019

AQUAS – Associazione per la Qualità Sociale
Nata nel 2004 in seguito alla prematura scomparsa di Giovanni Marra – Presidente del Consiglio Comunale di Milano -, quest’associazione ha come scopo principale la sensibilizzazione della cittadinanza sul tema della cardio protezione, un problema che colpisce ogni anno circa 70mila persone. Proprio per questo motivo, AQUAS ha donato nel corso degli anni numerosi defibrillatori a istituzioni, musei e associazioni in tutta la provincia di Milano, compresa la Stazione locale dei Carabinieri di Segrate.

Dario Vailati
Testimone della storia di Segrate, Dario Vailati è stato socio del circolo ACLI per oltre vent’anni e, ricoprendo la carica di presidente e vicepresidente, ha condotto importanti iniziative di assistenza fiscale al patronato pensionistico. Il tratto distintivo della sua persona è senz’altro la grande umiltà, tant’è che i suoi amici più cari l’hanno sempre considerato più “operaio” che “presidente”.

Carabinieri della Stazione di Segrate
Sempre pronti alle emergenze e al servizio dei cittadini, i Carabinieri di Segrate hanno lavorato dimostrando grande professionalità e orgoglio, non solo attraverso la prevenzione e repressione dei reati, ma anche grazie al dialogo costante con i cittadini e alla partecipazione attiva alla vita dei quartieri. Una dimostrazione pratica del loro coraggio si è verificata lo scorso 20 marzo, quando alcuni di loro hanno salvato 51 bambini che viaggiavano sull’autobus in fiamme lungo la Paullese. Il loro gesto e il loro coraggio hanno condotto al lieto fine una vicenda che ha tenuto l’Italia intera con il fiato sospeso.

Luisa Piccoli Ferrari
Nata a Padova ma residente a San Felice dal 1970, Luisa Piccoli Ferrari da trent’anni lavora come volontaria presso la Caritas della Parrocchia Santi Carlo e Anna. Anima infaticabile, Luisa è diventata un punto di riferimento a San Felice e negli anni si è sempre messa a disposizione della comunità per aiutare le famiglie in condizioni di disagio e per offrire un aiuto concreto agli immigrati arrivati in città.

Panificio Pasticceria Cassoni
Dal 1973 sforna ogni notte un pane da sogno, i cui ingredienti principali non sono altro che il sacrificio e la passione di chi da decenni si dedica con amore al proprio lavoro. Tramandato di padre in figli, il Panificio Cassoni fornisce oggi un ottimo esempio di continuità familiare ed è diventato un presidio di memoria per il quartiere di Novegro e per tutta la città di Segrate.